Agenzia seo lombardia

Depilazione permanente: Laser a diodo

La tecnologia del laser ha permesso di fare enormi passi avanti nel campo della depilazione permanente del corpo, in particolare con il laser a diodo e il laser a luce pulsata. Con la differenza che il primo risulta più efficace e meno doloroso del secondo e può dare buoni risultati anche in condizioni dermatologiche particolari, nonostante in certi casi sia sempre meglio evitare di sottoporsi ad entrambi i trattamenti.

Laser a diodo: come funziona?

Il laser fast a diodo si basa su alcuni componenti particolari (semiconduttori o diodi) in grado di emettere una luce dotata di una lunghezza d’onda di 808 nm, variabile in base alle esigenze e alle zone corporee da trattare: la potenza di questo laser permette di depilare zone dalla peluria diffusa e resistente come l’inguine, la schiena, le braccia ed il petto. Il funzionamento è simile al laser a luce pulsata: i diodi emettono dei fasci di luce molto potenti che colpiscono il pelo percorrendolo in profondità fino a raggiungere il follicolo pilifero, col risultato di bruciare entrambi senza intaccare la cute circostante. A differenza della luce pulsata, però, il laser a diodo non ha la melanina come obiettivo principale, dunque non rischia di colpire anche il resto della pelle, dove la melanina è ovviamente presente in grandi quantità. Preferire il diodo alla luce pulsata abbassa il rischio di eritemi e bruciature, e causa meno dolore.

laser

Laser a diodo: una depilazione permanente?

Nonostante la grande efficacia del laser a diodo, occorre sfatare un mito: nessun trattamento, neanche il laser, può assicurare una depilazione permanente. In realtà non si tratta neanche di una depilazione, ma di una epilazione: i peli infatti non vengono rimossi ma atrofizzati alla base del loro follicolo. Proprio per questo motivo, l’epilazione non può essere definitiva: i follicoli colpiti sono quelli in fase di crescita, mentre il laser ignora per ovvie ragioni quelli in fase dormiente. A causa di ciò si tende a indicare questo tipo di epilazione come progressivamente definitiva: un trattamento prolungato per diverse sedute inibisce i follicoli e li rende meno produttivi, indebolendo così il pelo.

Laser a diodo: pregi e difetti

Il laser a diodo, nel campo della depilazione, è sicuramente la scelta più affidabile e meno problematica. Bastano poche sedute (dalle 4 alle 10), di breve durata e da ripetere dopo circa 70 giorni: dipende dall’anamnesi dello specialista e dal programma personalizzato che verrà sviluppato per il paziente. Di per sé il laser a diodo non ha controindicazioni per la salute: l’unica è sempre evitare di sottoporsi ad un trattamento del genere quando si ha la pelle abbronzata (a causa della melanina) o quando si hanno problemi dermatologici. Per questo motivo è sempre raccomandabile una visita dal dermatologo prima della depilazione. Altrettanto importante è affidarsi ad uno specialista del settore perché il laser, in mani imprudenti, può causare danni anche gravi alla cute. L’unico vero difetto del laser è il costo, ancora poco accessibile nonostante la diffusione della tecnologia a diodo: a seconda della vastità delle zone da trattare può arrivare a costare intorno ai 1.000 euro. Infine occorre sottolineare che il diodo è quasi inefficace con i peli biondi e rossi

Approfondisci

RisparmioStampa: Franchising materiale stampa

Siete alla ricerca di un sito web dove è possibile ottenere un grande risparmio nel momento in cui si deve acquistare una cartuccia o un toner?

Se ancora non avete portato al termine tale ricerca, allora navigate sul sito web di RisparmioStampa.com, il franchising che vi permette di poter acquistare tantissimi oggetti per la stampa, ovvero cartucce, toner e tantissimi altri oggetti, ad un prezzo ottimo sotto ogni punto di vista.

RisparmioStampa ed i suoi prodotti.

Il franchising di RisparmioStampa si basa in principale luogo sul gran numero di prodotti presenti all’interno dello store.

Questi infatti risultano essere veramente tantissimi, e permettono ai clienti di poter optare per un grandissimo numero di cartucce e toner consumabili per la stampante e fotocopiatore.

Bisogna sottolineare che sono presenti sia dei prodotti originali, ovvero di marca, sia quelli di concorrenza, che potrebbero essere meno costosi ed offrire però prestazioni meno convincenti.

Sul sito web si possono trovare centinaia di prodotti, e periodicamente vengono create anche diverse tipologie di offerte, le quali saranno in grado di rendere felici i clienti alla ricerca di tali elementi.

La qualità dei prodotti.

La qualità dei prodotti non viene mai messa in dubbio su questo sito web, il quale permetterà ai clienti di poter portare a casa un prodotto che risulta essere ottimo.

L’inchiostro infatti sarà di prima qualità, così come il comparto della cartuccia o del toner, che saranno in grado di offrire delle prestazioni stellari.

Bisogna inoltre sottolineare che ogni prodotto potrà essere comparato ad altri, e dunque tutte le sue caratteristiche vincenti potranno essere esaminate con grande attenzione.

Tale aspetto permette ai clienti di poter trovare lo strumento che si sposa perfettamente alle loro esigenze, senza che ci possano essere dei ripensamenti di qualche tipo.

Con questo sito dunque si va sul sicuro, e si potrà ottenere un solo risultato, ovvero quello di aver concluso un vero e proprio affare, grazie alla presenza di questo particolare sito web che offre ottimi prodotti ai suoi tanti clienti.

Prezzi e anteprime.

Questo sito, che offre la possibilità ai clienti di trovare facilmente il prodotto che si appresta alle proprie evenienze, permetterà a loro di poter trovare sempre degli ottimi prodotti ad un prezzo che risulta essere imbattibile, e che dunque sarà in grado di farli risparmiare.

I prezzi e le offerte dunque dovrebbero spronare il cliente ad effettuare l’acquisto presso questo franchising, ed attenzione: il sito risulta essere sicuro al cento percento, e soprattutto la spedizione avviene in maniera rapida e senza problemi di qualche tipo.

Con le anteprime dei prodotti poi si potranno analizzare attentamente tutti gli articoli presenti sul sito web, in maniera tale che si possa trovare il prodotto che rispecchia perfettamente le proprie esigenze.

Da aggiungere anche il fatto che il team di assistenza sarà sempre disponibile coi clienti, che dunque si troveranno a fare i conti con un sito veramente ottimo ed affidabile sotto ogni punto di vista.

Il franchising delle cartucce e toner, e della stampa in generale,  scopri il mondo risparmiostampa

Approfondisci

big-data-management

Professione data scientist: aree di competenza

BBS – Bologna Business School è un punto di riferimento per la formazione manageriale e fa parte dell’Università di Bologna. L’offerta formativa di questa scuola è molto ricca e variegata, ed è finalizzata al conseguimento di master universitari di specializzazione in un specifico settore del management aziendale. In questo articolo verrà illustrato il piano dell’offerta formativa per chi decide di intraprendere la professione di data scientist: il Master in Big Data.

Che cos’è l’analisi dei Big Data

Quella del data scientist è una professione di cui si sente parlare negli ultimi tempi, con ottime richieste sul mercato del lavoro. Ma che cos’è un data scientist e come mai viene così valorizzato dalle realtà business del giorno d’oggi? Come si può intuire dal nome, un data scientist si occupa di analizzare dei dati. Dati che vengono raccolti attraverso i mezzi più disparati, avendo cura del rispetto della privacy dei clienti.

Uno dei meccanismi più frequenti di raccolta di dati si applica alle estensioni dell’azienda in ambito telematico su un sito web aziendale, ad esempio, è possibile installare servizi di monitoraggio (definiti “web analytics”), che si occupano di profilare l’utente che visita le pagine dell’azienda, in modo da stabilirne gli interessi e gli obiettivi: in questo modo sarà possibile veicolare il giusto messaggio pubblicitario mirato sulla base degli interessi e del comportamento del suddetto utente: una metodologia comunicativa personalizzata in questa maniera, che va quindi incontro al potenziale cliente, risulta più efficace di una comunicazione generica ed effettuata a tutti con le stesse modalità, senza profilarne il comportamento.

Ritornando in un’ottica più generale, il data scientist si occupa di analizzare i dati ottenuti e di fornirli al management, in modo da elaborare piani di strategia potenziali per portare nuovi introiti ed incrementi di vendite all’interno dell’azienda.

 Big Data Management

Big Data Analyst: stipendio da manager e incarico molto ricercato dalle aziende

Lo stesso data scientist viene solitamente inquadrato tra i manager dell’azienda, visto lo stretto rapporto di contatto e di collaborazione che vige tra questa figura professionale e la direzione generale. Non per ultimo va segnalato il fatto che quella del data scientist è una figura professionale molto nuova, tuttavia le aziende vi ci sono approcciate in una maniera diversa rispetto al solito: a volte può capitare che nuove realtà nel mondo del lavoro vengano accolte con diffidenza dalle imprese, o per mancanza di necessità di tali figure, o per generale diffidenza verso nuovi settori aventi una crescita troppo improvvisa.

Così non è stato per il ruolo di data scientist, che come detto prima, fin dagli inizi si è rivelato essere particolarmente ricercato dalle azienda. Il motivo di questa corsa all’analisi dei dati sta nel fatto che gli obiettivi del marketing del giorno d’oggi non sono più finalizzati a promuovere un’immagine generica della propria azienda, ma si tende sempre ad esaltarne le diverse caratteristiche in maniera differente a seconda della tipologia di utente con cui si ha a che fare, pratica eseguibile solo dop essere entrati in possesso di dati da analizzare.

 

Un Master in Big Data: dove conseguirlo?

Per via della natura del ruolo di data scientist, che richiede padronanza di diverse tecniche, per essere in grado di addentrarsi nel mondo dell’analisi di dati è necessario ricevere una formazione adeguata. Il Master in Big Data alla Bologna Business School è uno dei pochi in Italia ad approfondire gli aspetti legati alle dinamiche aziendali e al marketing, permettendo al contempo di padroneggiare la tecnologia.

BBS – Bologna Business School è specializzata nel permettere ai propri studenti di affinare le conoscenze necessarie nei diversi settori tecnologici ed economici, e garantirsi così un’opportunità di lavoro.

Approfondisci

rottamazione-auto

Quando ricorrere alla Rottamazione auto

Per la rottamazione auto, più propriamente detta demolizione, è necessario consegnare il veicolo ad un centro autorizzato o ad un concessionario in caso si voglia acquistare un mezzo di trasporto nuovo. Queste procedure sono necessarie perché la legge impone di trattare i veicoli a motore come rifiuti altamente inquinanti. Quindi è assolutamente vietato lasciare i veicoli abbandonati su un terreno di proprietà e addirittura su strade oppure in luoghi aperti al pubblico. È assolutamente necessario individuare il centro di raccolta ideale per poter procedere correttamente e rispettare le leggi in vigore. È necessario quindi conoscere quali siano i servizi di cui si può disporre, come potervi accedere e come mettersi in contatto. È indispensabile conoscere le pratiche e i documenti necessari per poter procedere in maniere corretta e per evitare eventuali sanzioni successive alla consegna del veicolo. Infatti una volta consegnato il veicolo ci si deve accertare che il centro di raccolta o la concessionaria provvedano a cancellare l’automobile dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA), mediante l’opportuna richiesta di “cessazione della circolazione per demolizione”.

Come rottamare un veicolo

Per procedere correttamente con la rottamazione di un veicolo e dopo aver individuato il centro di raccolta oppure il concessionario che serve per il servizio, si devono reperire e consegnare i documenti necessari per poter procedere regolarmente. I documenti necessari per una rottamazione auto sono la carta di circolazione, il certificato di proprietà oppure un foglio complementare oltre ovviamente alla targa. In caso di smarrimento della stessa si deve necessariamente consegnare la denuncia che deve essere stata eseguita presso gli organi preposti di pubblica sicurezza. Consegnato il veicolo e la relativa documentazione si deve procedere con la redazione del certificato di rottamazione che garantisce l’automobilista da qualsiasi tipologia di responsabilità civile, penale e amministrativa e determina anche la fine del pagamento del bollo. Il certificato di rottamazione deve contenere dati essenziali che servano ad identificare il veicolo e il proprietario. Sono infatti richiesti il nome, il cognome e l’indirizzo del proprietario del veicolo, oltre al numero di registrazione del certificato e la firma del titolare della società che rilascia il certificato. È indispensabile che sia indicata anche l’autorizzazione che le autorità competenti hanno rilasciato all’impresa per poter procedere con le demolizioni. La data e l’ora di presa in carico del veicolo sono indispensabili per poter definire il momento in cui l’automobile cessa la circolazione in strada, oltre ovviamente alla data e all’ora del rilascio del certificato. Indispensabile che sia indicato l’impegno a provvedere alla cancellazione del veicolo dal registro del PRA entro 30 giorni dalla data di consegna. Per quanto riguarda l’identificazione del veicolo è indispensabile indicare la marca, il modello, la targa, la classe e il numero di telaio. Sono indispensabili anche i dati di chi consegna il veicolo, nel caso sia una persona differente dal proprietario. La demolizione di un veicolo costa generalmente fra i 70 e i 150 euro, spesa che serve a sostenere la cancellazione dal PRA, le visure per verificare la storia del veicolo oltre alle eventuali spese di trasporto. In caso di veicolo sufficientemente nuovo, il demolitore potrebbe procedere al ritiro, allo smontaggio e alla vendita dei pezzi. In questo caso la rottamazione potrebbe essere gratuita.

Un aspetto molto importante per la rottamazione di un veicolo è la verifica della visura per controllarne la storia. È importante ricordare che un veicolo sottoposto a fermo amministrativo non può essere demolito fino a quando il carico è pendente. Si deve provvedere prima all’estinzione del fermo, pagando i relativi tributi. In questo modo si potrà procedere alla richiesta di demolizione. In caso sia necessario ricorrere ad una rottamazione auto nella zona di Roma è possibile avvalersi dei servizi di Soccorsostradale24. È possibile contattare l’azienda per ottenere una valutazione direttamente a casa del servizio e potendo avere come garanzia nessun costo aggiuntivo per il servizio a domicilio. Il trasporto del veicolo e la consegna di tutta la documentazione sarà a carico dell’azienda. È possibile richiedere i servizi compilando l’apposito form sul sito e fornendo tutti i dati richiesti: nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono e una breve descrizione del servizio richiesto in modo da ottenere un preventivo. È bene ricordarsi che il certificato di rottamazione deve essere conservato per 10 anni.

Approfondisci

fossa-biologica

Utilizzo della Fossa biologica Imhoff

Il processo di depurazione delle acque reflue segue una serie di passaggi ben specifica, ossia pre-trattamenti ed operazioni meccaniche, biologiche e chimico-fisiche atte alla rimozione di inquinanti ed agenti in sospensione. L’eliminazione degli inquinanti avviene in funzione delle caratteristiche della sostanza stessa, e si basa sulla proprietà maggiormente sfruttabile al livello di separazione.

La rimozione elementi solidi da un refluo può essere effettuata mediante un processo di sedimentazione; esso è tanto più efficacie quanto più le particelle sospese presentino dimensioni maggiori. La deposizione delle stesse avviene seguendo la legge di Stokes, la quale mostra come le particelle di solido in sospensione tendano a depositarsi sul fondo del bacino di sedimentazione quanto più il loro diametro sia grande, e la loro densità sia superiore a quella del solvente presente (nel caso di reflui acquosi il valore di densità di riferimento è quello dell’acqua, 1 g/ml).

Fra i vari impianti di depurazione di liquami e acque reflue presenti in commercio, utilizzati per la rimozione mediante sedimentazione di solidi sospesi, è presente la fossa biologica di tipo Imhoff.

 

Chiarificazione delle acque con fossa biologica di tipo Imhoff

La fossa biologica Imhoff (o vasca settica tipo Imhoff) è un sistema di depurazione degli scarichi di acque reflue civili, che prevede un loro pre-trattamento primario mediante separazione dei solidi sospesi in soluzione. Come descritto nel Decreto Legislativo del 3 aprile 2006 n. 152, “Norme in materia ambientale”, si intende per primario il trattamento di reflui che preveda la sedimentazione dei solidi in sospensione attraverso processi fisici, chimico-fisici o altri, che portino ad una riduzione del carico in BOD5 del 20% e dei solidi sospesi del 50%.
La vasca settica di tipo Imhoff è costituita da due sezioni distinte: la zona superiore è adibita alla sedimentazione ed accumulo, ed è la zona in cui si ha la separazione dal solido, mentre la zona inferiore prevede la digestione anaerobica dei fanghi sedimentati. Il processo anaerobico da parte dei microrganismi presenti all’interno del refluo porta alla trasformazione di parte delle sostanze organiche presenti principalmente in metano, anidride carbonica e acqua.

Il refluo entra della zona superiore adibita alla sedimentazione, che dirige il sedimentato attraverso un’apertura, che collega mediante un fondo inclinato la prima zona con lo scompartimento di digestione anaerobica.
Affinché la stabilizzazione biologica delle sostanze possa avvenire efficacemente, lo scompartimento di digestione ha una dimensione accurata, tale da permettere il realizzarsi della digestione.
Il proporzionamento delle due sezioni deve essere conforme ai volumi, descrizioni e capacità depurativa sancite dal “Comitato dei Ministri per la tutela delle acque dall’inquinamento”, tramite la delibera del 04/02/77 (S.O.G.U. n. 48 del 21/02/77).

A seguito del trattamento, il liquame esce dalla vasca e viene accumulato in un pozzetto denominato “di prelievo”, venendo poi disperso nel terreno attraverso subinrigazione mediante una tubatura in poli-vinilcloruro, con un diametro calcolato secondo le norme vigenti tenenti conto del numero di abitanti nella zona; ciò può avvenire solo se il refluo presenta determinate caratteristiche descritte nelle tabelle Igienico Sanitarie. Tali caratteristiche vanno verificate tramite prelievo, su richiesta alla ASL, del liquame in uscita dal pozzetto di prelievo; solamente a seguito dell’analisi del campione risultato idoneo il comune rilascia una autorizzazione allo scarico valida per 4 anni.

Utilizzo e destinazione di una fossa Imhoff

A livello di depurazione, l’utilizzo di una fossa biologica di tipo Imhoff è relegato prevalentemente al trattamento di reflui e liquami da impianti di piccole e medie dimensioni. Tuttavia, queste generalmente non sono in grado di assicurare il rispetto dei parametri richiesti, ma possono essere considerate un efficacie metodo di depurazione nei casi in cui vengano trattati scarichi di insediamenti civili e zone con meno di 50 AE (abitanti equivalenti, cioè il carico organico biodegradabile convogliato da una fognatura in 24 ore, a cui corrisponde una richiesta di ossigeno di 60g\giorno di O2, per 5 giorni).
Vengono usualmente utilizzate in campagna, atte alla depurazione di reflui di piccoli centri abitati.

L’utilizzo di una fossa settica di tipo Imhoff è consigliato qualora non sia fattibile la realizzazione di un collegamento con una rete fognaria; resta in ogni caso uno dei metodi migliori per un pre-trattamento di reflui industriali\civili, che può essere abbinato a sistemi di degrassazione, in grado di migliorare ulteriormente la performance di depurazione delle acque reflue trattate.

Approfondisci

Cosa è il Glicerolo Vegetale USP

l Glicerolo Vegetale utilizzato nelle sigarette elettroniche

Che cos’è il Glicerolo Vegetale USP?

 

Il Glicerolo Vegetale (conosciuto anche con l’abbreviazione USP) è un composto chimico formato da carbonio, idrogeno ed ossigeno. La sostanza, allo stato liquido, non ha colore ed è miscibile in acqua (è detta infatti “igroscopica”, in quanto è capace di assorbire le molecole d’acqua che la circondano), oltre che nell’acetone e nel cloroformio.

 

Come si produce il Glicole Vegetale?

 

Il Glicerolo Vegetale viene prodotto industrialmente tramite reazioni ad alte temperature e grazie all’unione di piccole quantità di reagenti, come l’acido solforico. In fase di reazione, il prodotto contiene una grande percentuale di Glicerolo Propilenico, unito a Glicerolo Dipropilenico ed altri Polipropilen Glicoli.

In seguito ad una fase di purificazione, il Glicerolo Propilenico si può classificare in due gradi: uno industriale ed uno più elevato, detto USP, puro al 99,5% e più.

 

Quali proprietà possiede l’USP?

 

Il Glicerolo Vegetale ha un punto di congelamento molto basso, che diminuisce ancor di più se viene miscelato con acqua grazie alla rottura dei legami idrogeno. Per questo motivo, il Glicerolo Propilenico viene adoperato come componente dei liquidi anti-gelo per motori e non solo.

Il Glicerolo PropilenicoVegetale, inoltre, ha un basso livello di tossicità ed è estremamente biodegradabile (come il più semplice Glicole Etilenico, ugualmente liquido).

 

Come viene utilizzato il liquido USP PG?

 

Il Glicerolo Vegetale USP utilizzato per sigarette elettroniche, è utilizzato anche in molti preparati farmaceutici (ad esempio, come solvente per formulazioni iniettabili, o per uso orale), è usato come umettante in cosmetici, come additivo alimentare (in questi casi si usa la sigla E1520), come ingrediente per oli per massaggi, come solvente per miscelare reagenti (ad esempio, quelli utilizzati per sviluppare le fotografie), come liquido di raffreddamento e non solo.

 

Il Glicole Propilenico può essere classificato come sostanza tossica?

 

La tossicità del Glicerolo Vegetale per l’uomo è molto bassa. Sono molto rari i casi di avvelenamento da PG: questa sostanza, infatti, viene metabolizzata rapidamente dall’organismo e per raggiungere livelli tossici bisognerebbe ingerirne una grande quantità in un breve arco di tempo. Per la sua non pericolosità, il Glicerolo Propilenico è stato classificato come sostanza GRAS, sigla inglese per indicare un prodotto “generalmente riconosciuto come sicuro”.

Anche a contatto con la pelle il Glicolerolo Propilenico non ha dimostrato effetti collaterali, anche se in determinati casi potrebbe risultare irritante per gli occhi e potrebbe portare problemi respiratori se inalato. Per questo, è consigliata cautela nell’utilizzo di sostanze che contengono PG.

 

La dispersione di Glicole Propilenico può risultare dannosa per l’ambiente?

 

Se disciolto in acqua, il Glicerolo Propilenico mostra alti livelli di BOD (Domanda Biochimica di Ossigeno). Questo processo, consumando l’ossigeno presente nell’acqua, può influire negativamente sulla vita dei pesci e degli altri organismi marini che ne necessitano.

Se il livello di ossigeno presente nell’acqua diminuisce, gli abitanti marini migrano verso zone dove la concentrazione di ossigeno è maggiore oppure rischiano di morire, portando così delle modifiche dell’ecosistema che incidono notevolmente nella catena alimentare e sulla sopravvivenza di molte altre specie.

Approfondisci

sexy shop online

Sex shop online, con l’estate fatturati in aumento

Il calore dell’estate si fa sentire in tutto e per tutto anche in termini di passione, la temperatura esterna invece di scoraggiare sembra invogliare al sesso e alla trasgressione. Ecco che ad aumentare è anche il ricorso al sex toys, sarà perché in estate, aldilà delle mete e di chi parte di chi resta, si fa spazio la voglia di evasione, di diverso, di uscita dal solito quotidiano. Tra chi compra in un sexy shop online prima di partire e si immagina in una spiaggia isolata delle Baleari, o chi lo fa invece pensando alla casa libera dopo aver mandato i figli dalla nonna al mare il risultato è un aumento considerevole del transato degli e-commerce del sesso anche in estate. Da non trascurare anche la questione prettamente biologica: il caldo favorisce l’afflusso di sangue, anche in quelle zone roventi, e quella pratica: in vacanza passiamo molto più tempo senza vestiti; è più facile iniziare un atto sessuale e riceviamo molti più stimoli.

Sexy shop in rete: i numeri dei trend di crescita

Nel mondo il ricavato si aggira attorno ai 15 miliardi e ogni anno la crescita si attesta attorno al 30%. I riflessi di questo svilupp dell’adult arrivano anchee in Italia con i sexy shop online  che contribuiscano alla crescita del 6%  nel settore. Cosa sono di preciso? Nient’altro che dei portali web (tecnicamente degli e-commerce) dedicati alla vendita e alla consegna di oggetti ad uso sessuale. In questi “templi del piacere” è possibile scegliere tra una vasta gamma di oggetti erotici per tutti i gusti, ideali per soddisfare tutte le fantasie e le perversioni, dalla più soft alla più estrema.

Cosa si compra in un sexy shop online? E in estate?

sex toys iscreamTra gli articoli in vendita nei sexy shop troviamo: i dildo o peni artificiali, butt plug, dilatatori e stimolatori anali, tutti gli oggetti dedicati alle pratiche BDSM come fruste, collari, bende e strumenti affini, le palline erotiche vaginali e anali e molti altri sex toys. Ma non solo: i sexy shop online mettono a disposizione dei clienti anche intere videoteche di dvd hard e una vasta gamma di capi di abbigliamento, come ad esempio la sexy lingerie, abiti per giochi di ruolo e le tute in pelle. Se dovessimo consigliare un sex toys per l’estate? Non avremmo dubbi: il dildo a forma di ghiacciolo che può anche essere raffreddato in frigo. Top.

I plus di Sex Shop Online: vasta scelta, risparmio e riservatezza

I sexy shop online hanno molti vantaggi rispetto ai tradizionali negozi adibiti alla vendita di oggetti erotici.

  1. Il primo è che i sex shop online dispongo di un vasto assortimento di prodotti: qualsiasi cosa si desideri, su internet è reperibile.
  2. Il secondo ed importantissimo motivo è la riservatezza: acquistando sexy toys in un e-commerce, non si corre il rischio di essere visti o riconosciuti da nessuno e la consegna è anonima.
  3. Altro vantaggio di acquistare nei sexy shop online riguarda i prezzi. Data l’alta concorrenza è possibile scegliere il prezzo più basso, ottenendo un risparmio garantito senza dover rinunciare al piacere.
Quali sono i sex toys più venduti online?

I sexy shop online offrono una vastissima gamma di gadget sessuali ideali per tutti i gusti e le preferenze. Tra questi i più venduti sono sicuramente i vibratori, oggetti dalla forma fallica dotati di motore vibrante. Ne esistono di differenti modelli: da quelli simili a dei peni veri sia al tatto che alla vista (sono color carne dotati di venature in rilievo) a quelli colorati e dalle forme stilizzate, i vibratori vincono il premio per il sex toys più venduto del mondo online.

Nella classifica dei sex toys più venduti troviamo anche le bambole gonfiabili: anche di queste ne esistono moltissimi modelli che riproducono le sembianze di attori e attrici famosi nel mondo dei film hard.

Anche i plug anali o butt plug, gadget erotici progettati per la stimolazione e la dilatazione del retto, sono tra i sex toys più venduti insieme agli sculacciatori, giocattoli in pelle e cuoio ideali per le serate più trasgressive e alla lingerie e l’abbigliamento sexy, come babydoll, corsetti, tute in latex e perizoma.

 

Chi compra nei sexy shop? Non solo autoerotismo e masturbazione

I sexy shop online vantano un target di clientela molto più vasto di quello dei sexy shop tradizionali, probabilmente dovuto alla facilità di acquisto e alla riservatezza che solo gli e-commerce adibiti alla vendita di gadget erotici possono garantire. Moltissimi tipi di clientela diversi tra loro si rivolgano ai sexy shop online: uomini e donne etero giovani e di età avanzata in cerca di emozioni nuove da provare da soli o per vivacizzare la vita di coppia, omosessuali e lesbiche in cerca di oggetti erotici da utilizzare soli o in compagnia.

Quali sono i migliori marchi di sex toys?

I brand che producono oggetti erotici più famosi del web per la loro qualità e la vasta gamma di scelta sono: Good Vibrations, marchio americano che si distingue per le sue novità assolute, Vibe Therapy, famoso per la qualità e la funzionalità dei suoi vibratori realizzati in silicone medico ipoallergenico e LELO, marchio europeo leader nel settore dei gadget per la vita intima. Tra gli altri brand più quotati troviamo anche Doc Johnson, Toy Joy, Tenga, Orion e California Exotic, tutti brand molto amati sia da uomini che da donne in cerca di divertimento ed emozioni nuove.

Approfondisci

La capitale del Cile come esempio di Smartcity

La capitale del Cile come esempio si sostenibilità

La captitale Santiago del Cile

 

Il Cile è lo stato che si trova più ad est nell’America meridionale; la capitale di questo paese latinoamericano è Santiago del Cile chiamata semplicemente Santiago, oltre ad essere la capitale Santiago è anche il più grande centro abitato dell’intero Cile, la città si trova ad un’altezza di circa 580 metri dal livello del mare e si estende per circa 640 chilometri quadrati, la popolazione di Santiago del Cile è di circa cinque milioni e mezzo di abitanti e si tratta di più del 35 per cento dell’intera popolazione del Cile.

 

Storia della città di Santiago

 

La città di Santiago del Cile ha una storia molto antica, essendo stata fondata da Pedro de Valdivia nel 1541, il nome originari di questa città era Santiago del Nuevo Extremo ovvero, Santiago del nuovo estremo dato che il Cile si trova proprio agli estremi di quello che allora era considerato il nuovo mondo.

La città fu eretta in onore di San Giacomo come anche Santiago de Compostela che nell’antichità rappresentava l’estremo del mondo conosciuto.

Il luogo dove doveva sorgere questa nuova città fu scelto per la sua posizione favorevole dato che si trovava al centro di una grande pianura situata tra due catene montuose, ovvero, le Ande da una parte e la cordigliera della costa dall’altra, si trattava di un luogo molto fertile e con un clima mite e temperato, e cosa molto importante per l’epoca, trovandosi tra due catene montuose era molto facile da difendere dagli attacchi nemici.

La città cilena più intelligente del Paese

Per la costruzione degli edifici di Santiago furono sfruttati gli abitanti locali ed indigeni, cioè, gli Indiani Picones e grazie anche al loro lavoro la riva sud del fiume Mapocho che attraversava quella zona fu drenata dall’acqua e trasformata in una zona asciutta della città.

La città subì moltissimi danni durante la guerra di indipendenza combattuta negli otto anni tra il 1810 e il 1818 e proprio alla fine di questa guerra la città fu capitale del Cile diventato quindi indipendente.

Per molti anni Santiago rimase una piccola città, fino a quando negli anni trenta del novecento iniziò il proprio sviluppo fino a diventare una vera e propria città moderna anche grazie all’aumento demografico dovuto all’arrivo di nuovi abitanti da varie parti del Paese.

 

Suddivisione e luoghi di interesse

 

La città di Santiago del Cile è suddivisa in 36 comuni, ognuno dei quali è governata da un sindaco, i luoghi di interesse in questa città sono moltissimi e questo rende Santiago una città interessantissima dal punto di vista turistico e da visitare assolutamente per tutti coloro che amano i viaggi, tra i luoghi da vedere c’è sicuramente la cattedrale di Santiago del Cile che anche se non è la chiesa più antica della città è certamente la più interessante e sorge nella Plaza de Armas.

Da vedere è anche La Chascona una delle case di Pablo Neruda da visitare per gli amanti di questo straordinario poeta ricca di bellissimi arredi e di tanti oggetti personali dello scrittore cileno, un altro dei luoghi più belli di Santiago è anche il colle di San Cristobal un luogo molto bello ricco di verde al cento della città dove godersi la natura.

La città è ricca anche di luoghi di cultura come il museo di arte precolombiana, il museo nazionale delle belle arti, o ancora quello della memori e dei diritti umani che ricorda la dittatura. Concludendo non possiamo tralasciare il fatto che la capitale del Cile sta puntando alla sostenibilità, attraverso un piano di ricerca e sviluppo che la porterà ad essere la città più intelligente del Paese, e dunque, una città da vedere assolutamente!

Approfondisci

Insonnia in gravidanza: ecco come combatterla

Molte donne in gravidanza dicono che sia difficile dormire perché non riescono a rilassarsi: devono correre in bagno costantemente, hanno crampi alle gambe, hanno schiena e seno dolorante, si sentono eccitate – e ansiose – riguardo all’arrivo del bambino.

Con così tanti cambiamenti in atto, sia fisici che psicologici, non è una sorpresa che circa otto donne su dieci soffra di insonnia e di altri disturbi del sonno durante la gravidanza. E per una donna piena di impegni non è bello ritrovarsi a fissare le lancette dell’orologio nel pieno della notte.

Rimani attiva facendo attività fisica

insonnia durante la gravidanzaSe riesci, prova a fare un pisolino durante il giorno per cercare di recuperare le energie perse durante la notte insonne. Cerca di mantenerti un po’ attiva, sfruttando delle piccole pause per fare anche delle brevissime camminate. Meglio ancora se riesci a praticare alcune attività, come il nuoto, qualche passeggiata o frequentare qualche corso di ginnastica pre-natale. Anche lo Yoga e lo stretching possono aiutarti a distendere i nervi e a riconnetterti col tuo corpo.

Crea un rituale della sera

Inizia a rilassarti prima di andare a dormire creando una sorta di rituale della sera, cercando di andare a letto e ad alzarti sempre alla stessa ora. Fai un bagno caldo, prendi una tazza di camomilla oppure un infuso di valeriana (www.lavaleriana.it) ascolta musica tranquilla, chiedi al tuo partner di massaggiarti i piedi – qualsiasi cosa che ti aiuti a distenderti. Una volta dentro al letto, prova a rilassare i muscoli del corpo in maniera progressiva, concentrandoci prima sui piedi, poi gambe, bacino, pancia, braccia e mani fino a testa e occhi; ciò potrà aiutarti a ripulire la mente e rilassare il corpo e sarà più facile scivolare in un dolce sonno.

La corretta alimentazione

Cerca di evitare caffeina, teina e qualsiasi sostanza eccitante; scegli una dieta sana e ricca di vitamina B, contenuta in frutta, verdura, pesce e cereali integrali. In più, evita di mangiare troppo tardi perché la digestione disturba il sonno.

L’ambiente giusto

Assicurati che la tua stanza sia ad una temperatura adatta per non disturbare il sonno. La luce è soffusa? Delle tende pesanti o di colore scuro possono tenere alla larga una luce troppo forte. È abbastanza tranquilla e silenziosa? In caso contrario, puoi trovare dei video su Internet o utilizzare una sound machine che coprano i rumori della strada con del rumore bianco.

Evita l’ansia

Se non riesci ad addormentarti entro 20 o 30 minuti dopo esserti messa a letto, alzati e vai in un’altra stanza. Leggi una rivista o ascolta un po’ di musica finché non inizierai a sentire la sonnolenza incombere e torna a letto. Quando il sonno non arriva, prova a non preoccupartene. Diventare ansiosi via via che i minuti passano potrà solo peggiorare il problema e far sì che tu ti senta un disastro il giorno seguente. Se pensi di avere un distrubo del sonno, consulta il tuo medico di famiglia. Nel frattempo, ricordati che l’insonnia può essere frustrante, ma durante la gravidanza è perfettamente normale soffrirne.

Approfondisci

Aromi per ricaricare le sigarette elettroniche

Tante Ricariche per Sigarette Elettroniche per te

 

Composizione dei liquidi

 

I liquidi per sigarette elettroniche sono composti principalmente da acqua, glicole propilenico e glicerina vegetale, e a seconda dei casi da nicotina (in diverse quantità) e da un aroma.

La maggiore quantità di glicole propilenico rispetto alla glicerina risulterà in una maggiore fumosità del vapore. Ogni liquido, come detto, può contenere o meno nicotina, e in caso affermativo, ne può contenere diverse quantità.

Un fumatore di sigarette classiche che passa alla sigaretta elettronica avrà bisogno di nicotina, quindi il liquido ne conterrà una quantità alta.

Per favorire il vostro tentativo di smettere di fumare vi occorrerà iniziare dai liquidi ad alta concentrazione di nicotina e scendere man mano, in periodi di tempo ragionevoli, fino ad ottenere il risultato di usare liquidi senza nicotina.

 

Sigarette elettroniche: la scelta dei liquidi

 

Il mondo dei liquidi per sigarette elettroniche è enorme. Ognuno può trovare la strada preferita, se vuole un liquido più o meno vaporoso, con nicotina o meno, di un aroma alla frutta o alla cioccolata. Esisterà sempre una marca e un tipo di liquido che farà al caso vostro.

Diversamente, un modo per risparmiare può essere quello di fare da se i liquidi, acquistando la boccetta di glicole propilenico e glicerina vegetale (con o senza nicotina) e aggiungere poi poche gocce dell’aroma desiderato, se desiderato. La preparazione di tali liquidi è davvero elementare e non richiede alcuna conoscenza, se non quella di saper leggere le quantità da usare.

 

Sigarette elettroniche: i prodotti disponibili su liquidisigarettaelettronica.net

 

Siti come liquidisigarettaelettronica.net vi forniscono tutte le scelte a disposizione. Potete fare un giro tra le centinaia di marche tra liquidi già pronti all’uso, con diverse concentrazioni di nicotina, diverse proporzioni di glicerina vegetale e glicole propilenico e con decine di aromi diversi, e soprattutto con boccette di diverse quantità.

Aromi per ricaricare le Sigarette Elettroniche

 

Troverete liquidi comuni come FlavourArt, Atmos Lab ed EnjoySvapo, ma anche liquidi americani come i famosi Ripe Vapes, Alloy Bends, prodotti di qualità estremamente alta per le vostre sigarette elettroniche.

Tutti i prodotti sono garantiti e di origine nota, ond’evitare problemi di ogni sorta, con liquidi di dubbia provenienza e soprattutto di dubbia qualità delle sostanze che li compongono.

Altre opzioni di ricariche per sigarette elettroniche

 

Sul sito, oltre alle ricariche per le sigarette elettroniche, troverete anche i kit completi con diverse sigarette elettroniche disponibili, di varie marche e caratteristiche per soddisfare ogni vostra esigenza. Non solo, ma troverete anche accessori e pezzi di ricambio, come i ricambi per gli atomizzatori e le batterie, tutto quello di cui avrete bisogno per le vostre sigarette elettroniche. Se avete bisogno quindi di un qualsiasi accessorio, ricariche, aromi e quant’altro basterà visitare il sito.

Svapare da una sigaretta elettronica comporta meno rischi di salute rispetto alla sigaretta classica e notevoli vantaggi anche dal punto di vista economico, oltre ad un aroma piacevole che permette di fumare serenamente anche in auto o tra le mura domestiche,

E se aggiungete che il tutto vi può portare alla fine del vostro vizio per il fumo, non potete non fare un tentativo. Quindi visitate il sito liquidisigarettaelettronica.net e fate i vostri acquisti.

Approfondisci