quotazione-petrolio

Migliori siti per quotazione petrolio

Al giorno d’oggi essere continuamente aggiornati sull’andamento del petrolio è di estrema importanza. Il mercato dell’oro nero è in continua crescita. Non a caso cresce sempre di più il numero degli investitori e di certo non possono non aggiornarsi sui due grandi mercati del petrolio: il WTI (West Texas Intermediate) e il BRENT. Il primo è il petrolio estratto nel Texas mentre il secondo è quello estratto dal Mar del Nord.

Per avere successo in questo campo non bisogna essere necessariamente degli esperti in campo finanziario. Qualsiasi trader e analista di borsa deve innanzitutto saper leggere i grafici in tempo reale. Per fare ciò è d’obbligo per gli investitori affidarsi a diversi siti online per vedere le quotazioni del petrolio. Quelli che consiglio ne sono cinque.

Il primo sito da vedere e che consiglio vivamente è meteofinanza.com/quotazione-petrolio. Qui si possono vedere in tempo reale i grafici sull’andamento dei prezzi del petrolio in dollari americani nei mercati WTI e BRENT. In più sul sito si possono trovare i migliori broker di opzioni binarie e piattaforme di trading online e forex ai quali è possibile iscriversi nel caso non si voglia solo analizzare i mercati del petrolio ma anche investire su questa eccellente materia prima.

Il secondo sito a cui affidarsi per vedere sempre i grafici in tempo reale sull’andamento del greggio nei due mercati detti precedentemente è senza alcuna ombra di dubbio finanzarapisarda.com/quotazione_petrolio.php. Qui troverete ben cinque sezioni di notevole importanza. La prima è incentrata sui grafici, la seconda sulle caratteristiche dell’andamento del petrolio, la terza sui fattori che influenzano i prezzi e la quotazione del petrolio, la quarta sempre sulla quotazione del petrolio ma soprattutto sul crude oil e il prezzo attuale di questo materiale. Nella quinta sezione vengono invece trattati nel dettaglio i motivi per cui è interessante investire nell’oro nero. Sul sito come in quello precedente vengono proposti diverse piattaforme di trading online e i diversi broker di opzioni binarie tra cui LCG, 24FX, XTRADE, Markets, ETORO e Plus500. A parte questi, va soprattutto ricordato che i mercati finanziari per il trading sul petrolio sono il NYMEX a New York (WTI) e l’ICE a Londra (BRENT).

Il terzo sito da tenere sott’occhio è borsainside.com. Qui oltre ai grafici in tempo reale dei due mercati del petrolio in dollari americani troverete anche una spiegazione abbastanza informativa sul prezzo di questa materia prima e sul rapporto tra domanda e offerta. In più come principale piattaforma di investimento sul petrolio viene menzionata la Borsa Italiana.

Il quarto sito tra quelli più popolari e seguiti dagli investitori o appassionati del settore petrolifero è finanza-mercati.ilsole24ore.com/quotazione-petrolio-brent-wti/prezzo.php. Qui sono presenti i due grafici in tempo reale dei due mercati ed grazie alla collaborazione con youpetrol è possibile confrontare anche i prezzi della benzina e del gasolio di quattordici regioni italiane tra cui la Campania, il Lazio, il Veneto e la Lombardia. In più a destra del sito ogni giorno o quando è necessario vengono aggiunti diversi articoli inerenti al greggio.

Il quinto ed ultimo sito per vedere le quotazioni del petrolio con i relativi grafici in tempo reale è soldionline.it/quotazioni/commodities-petrolio/brent-wti. Come in tutti i siti elencati precedentemente anche qui si possono trovare diverse sezioni o articoli riguardante questa importante materia prima in modo da rimanere sempre aggiornati nel caso si voglia investire in questo fruttuoso settore. Va detto che nel corso dell’anno c’è stata una forte discesa del prezzo del petrolio ed è questo uno dei principali motivi per cui gli analisti o trader di successo vedono sempre i grafici in tempo reale delle quotazioni di questo materiale. Motivo per cui è d’obbligo per i trader o analisti principianti aggiornarsi assiduamente sia sulle quotazioni sia sulle vicende strettamente collegate ai paesi produttori tra cui gli Stati Uniti, il Canada, la Cina, la Russia e del Medio Oriente tra cui Iran, Iraq e Arabia Saudita. Nonostante le guerre in questi ultimi paesi e le varie problematiche ad essi annessi, per il momento il prezzo del petrolio si mantiene abbastanza basso e di sicuro lo sarà ancora per molto tempo.