8294-vittime_della_strada

VITTIME DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO

Ecco alcune iniziative per la Giornata Nazionale

Si terrà domenica 11 ottobre in tutta Italia, la 65esima edizione della Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro. Organizzata dall’Associazione ANMIL, Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro, la giornata, istituzionalizzata dal Presidente del Consiglio già dal 1998, vuole ricordare tutte quelle persone che direttamente o indirettamente sono state colpite da un grave infortunio o da una malattia professionale e sensibilizzare istituzioni e pubblica opinione verso un tema che non perde mai di attualità.

La prima giornata nazionale per ricordare le vittime degli infortuni sul lavoro, denominata inizialmente Giornata Nazionale del Mutilato, si tenne a Roma il 19 Marzo del 1951 per far partecipe l’opinione pubblica, le Istituzioni e le forze politiche della necessità di concentrare risorse e attenzione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e di garantire la giusta tutela alle vittime del lavoro e alle loro famiglie. Mezzo secolo di storia della Giornata con uno spirito che è rimasto invariato sin dalle sue origini, si trova scritto sul sito dell’ANMIL.

Un fenomeno, quello degli incidenti sul lavoro, che ancora oggi registra numeri preoccupanti, fa sapere l’associazione.

Domenica, la collaborazione coinvolgerà tutte le province d’Italia, dal nord al sud, passando per il centro.  A Roma si partirà con una cerimonia religiosa in memoria di tutti i caduti, alle 8:30 , presso la Basilica dei Santi Pietro e Paolo alla quale seguirà la manifestazione nazionale con la cerimonia civile dalle ore 10:00 alle ore 13:00 presso l’Auditorium della Direzione Centrale dell’INAIL. A Capo d’Orlando, in provincia di Messina, dopo l’appuntamento nella Chiesa di Cristo Re si formerà un corteo per l’usuale deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti. A San Vito al Tagliamento si darà grande importanza alle malattie professionali, che rispetto agli infortuni continuano a crescere, in un incontro presso l’Auditorium del centro civico Zotti dove saranno presenti il responsabile dell’ANMIL, Sergio Calcinotto, il sindaco di Bisceglie, rappresentanti dell’INAIL e dell’INPS.

fonte www.polistudio.it studio di sicurezza e prevenzione sul lavoro