Alimentazione dei conigli ariete nani

L’alimentazione del coniglio ariete nano è molto importante per permettere all’animale di vivere anche fino a 7 o più anni, per un massimo di 10 anni, senza contrarre malattie. Ciò è dovuto al fatto che i conigli ariete nani hanno un organismo molto delicato e per questo l’alimentazione ricopre un ruolo fondamentale.

È consono dividere l’alimentazione di un coniglio ariete nano in tre generi alimentari: fieno, verdura e frutta.

Il fieno è il cibo più importante di cui si nutrono i conigli, infatti possiamo affermare che esso rappresenta circa il 70% dell’intera alimentazione. I conigli sono abituati a mangiare fieno tutti i giorni perchè non provoca danni all’organismo dell’animale, anzi esso è portatore di benefici.

Il fieno contiene calcio ed ha una qualità precisa, l’erosione dei denti, che crescendo di circa 1 mm alla settimana possono implicare problemi al coniglio. Il tipo di fieno di cui i conigli devono nutrirsi è naturalmente il fieno biologico perchè include la giusta quantità di calcio, a differenza del fieno di erba medica che è caraterizzato da un eccessiva presenza di calcio.

Il secondo alimento, in ordine di importanza, di cui si nutre il coniglio ariete nano, è la verdura.
Essa comprende circa il 20% dell’intera alimentazione dell’animale. Nonostante la verdura sia un alimento fondamentale per il coniglio, va dosato in modo completamente diverso rispetto al fieno. Per un coniglio che non è abituato a nutrirsi di verdura, essa può portare a delle complicazioni, come per esempio la dissenteria.

L’inserimento di verdure nell’alimentazione di un coniglio ariete nano deve essere graduale, intensificando di periodo in periodo il numero di verdure da somministrargli. Inoltre le verdure devono avere queste specifiche caratteristiche: devono essere fresche, non cotte, e vanno sempre lavate e poi asciugate prima di essere date al coniglio.

È molto importante che la verdura non sia troppo fredda, ma che venga data al coniglio a temperatura ambiente. I tipi di verdura da preferire sono diversi quali: sedano, finocchio, carota, catalogna, radicchio e cicoria. Nel caso in cui le feci del coniglio risultano liquide o molli, è essenziale diminuire la quantità di verdure e continuare con il nutrimento di fieno.

L’ultimo alimento nutriente per il coniglio ariete nano, ad esclusione del pellet, è la frutta.
A differenza della verdura, e in particolare a differenza del fieno, la frutta è l’alimento di cui il coniglio deve nutrirsi in modo assai inferiore. Ciò è dovuto al fatto che la frutta è ricca di zuccheri che somministrati in maniera eccessiva possono causare problemi al coniglio, come per esempio l’obesità.

Per questo il coniglio deve nutrirsi di frutta non più di una volta a settimana e variando genere di volta in volta. I tipi di frutta di cui un coniglio può nutrirsi sono i seguenti: banana, albicocca, mela (senza semi che sono nocivi), pera pesca, uva (senza semi) fragole. Naturalmente è da preferire la frutta di stagione.

Infine, il coniglio, oltre a questi tre alimenti fondamentali, può nutrirsi anche di pellet. Non essendo però un alimento di cui il coniglio si nutre in natura, è considerato non alla base del nutrimento del coniglio. A cibarsi di pellet sono determinati tipi di conigli che per problemi ai denti non riescono a mangiare in modo corretto fieno e verdura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.