scale interne

Design e funzionalità nella scelta delle scale interne ed esterne

Arredare e progettare una casa, un giardino, un’abitazione bella e funzionale è un’impresa divertente e creativa ma anche molto impegnativa, soprattutto se si decide di voler fare buona parte del lavoro da sé. Uno degli elementi strutturali più importanti da scegliere sono le scale d’ingresso, che rappresentano la prima impressione che si avrà dell’abitazione, e le scale da interni, che già da sole possono valorizzare ed arredare un ambiente. Vediamo quali sono le diverse scale da esterni e da interni a seconda delle differenti esigenze da soddisfare. Approfondisci

traduzioni brand di eurotrad

Tradurre il valore di un Brand: come trasmettere un’idea oltre le barriere linguistiche

Nel momento in cui un’azienda sceglie di vendere al di fuori dei propri confini nazionali fa una scommessa sul proprio valore. Scommette cioè di essere in grado di guadagnarsi la fiducia dei potenziali clienti a prescindere dalla loro origine, dalla loro residenza e naturalmente dal loro background culturale.

Come hanno dimostrato centinaia di marchi che hanno saputo assumere una rilevanza internazionale, non solo è possibile scommettere sul proprio brand ma anche vincere la posta in gioco.

La traduzione di manuali e cataloghi è una chiave fondamentale per uscire dai confini del mercato nazionale, comunicare efficacemente i valori della propria azienda, essere vincenti nel mercato globale.

Traduzione di manuali e cataloghi: i segreti del successo

La traduzione di manuali tecnici e cataloghi di prodotti è apparentemente tra le più semplici che si possano realizzare. I testi presenti in questi prodotti editoriali in genere sono estremamente chiari, spesso stringati e adoperano un linguaggio che poco si presta a cattive interpretazioni o a traduzioni erronee.

Contrariamente a quanto si possa pensare invece tradurre i manuali e i cataloghi attraverso i quali un brand presenta i propri prodotti al mondo è un’operazione delicatissima. Si tratta infatti di riuscire a veicolare attraverso una lingua straniera l’identità e i valori aziendali oltre alle specifiche tecniche e commerciali di una serie di prodotti.

Una traduzione professionale

Partendo da queste premesse, tradurre cataloghi e manuali richiede una traduzione professionale e possibilmente il lavoro di una persona o di una squadra che conosca l’ambito merceologico o comunque la tipologia di mercato all’interno della quale si inserisce il brand per cui si sta traducendo.

Una traduzione che sappia veicolare oltre ai dati tecnici anche la mission di un’azienda contestualizzando questi contenuti nella lingua di destinazione, fornisce un valore aggiunto che è permetterà al brand di non essere percepito da clienti stranieri come un marchio estero, bensì come un’azienda integrata nel sistema linguistico e culturale di destinazione.

Traduzione e conversione

Una traduzione efficace e contestualizzata porta conduce alla conversione, ovvero a un aumento reale e organico delle vendite, più efficacemente e più puntualmente rispetto a una traduzione operata con superficialità e disattenzione.

Un’azienda che decida di investire in una traduzione professionale di manuali e cataloghi quindi si assicura non soltanto una presenza più profonda e solida nel mercato di destinazione, ma anche una maggiore capacità di conquistare e fidelizzare un cliente straniero.

Oltre il manuale e il catalogo

Naturalmente manuali tecnici e cataloghi di prodotti in vendita non sono gli unici mezzi testuali attraverso cui un’azienda fa conoscere il proprio brand, i propri valori aziendali e le caratteristiche dei propri prodotti.

Brochure commerciali e volantini costituiscono ad esempio un’adeguata integrazione alla presenza di un’azienda su un determinato territorio e anch’essi devono essere tradotti con particolare attenzione all’aspetto linguistico perché risultino efficaci e fluidi anche in una lingua diversa da quella nativa.

Professionisti della traduzione

Per un’azienda che voglia aprirsi a un mercato straniero o addirittura a più mercati stranieri l’opzione migliore è certamente quella di rivolgersi a un’agenzia di traduzioni professionali, che sia in grado di eseguire la traduzione dopo aver concordato con il cliente un glossario tecnico e di ottimizzare la traduzione attraverso fasi successive di correzione e limatura.

Eurotrad è una delle agenzie di traduzioni più attente agli aspetti linguistici fondamentali nella traduzione di cataloghi e manuali, nonché di brochure, brevetti, manuali di formazione e molto altro. All’indirizzo https://www.eurotrad.it/traduzione-manuali-cataloghi/ è possibile leggere un quadro riassuntivo dei servizi offerti dall’agenzia in questo ambito e richiedere un preventivo compilando un modulo.

Elezioni Politiche

Elezioni politiche 2018: quali i possibili scenari?

A distanza di cinque anni dall’ultimo appuntamento elettorale, domenica 4 marzo 2018 gli italiani aventi diritto al voto sono chiamati a eleggere i nuovi rappresentanti della Camera e del Senato.

L’importante novità delle elezioni politiche di quest’anno è rappresentata dal nuovo sistema elettorale che verrà applicato a seguito dell’approvazione della legge Rosato del 3 novembre 2017.

1) Cosa cambia dalle precedenti elezioni?

Il vecchio ed il nuovo a confronto

Cambia la metodologia elettorale, il ‘Rosatellum’ va a sostituire la vecchia Legge Calderoli o ‘Porcellum’ nella quale vigeva un sistema proporzionale corretto con un premio di maggioranza e liste bloccate, senza la possibilità di esprimere una preferenza con il voto. Nel 2014 la Corte Costituzionale ha dichiarato parzialmente illegittima la legge Calderoli, demitizzando di fatto il concetto di premio di maggioranza, per il partito che aveva ottenuto più voti.

La recente legge Rosato prevede una metodologia proporzionale e maggioritaria, in cui il voto espresso dall’elettore avrà una validità uninominale ed una validità proporzionale: l’elettore dovrà garantire una preferenza all’unico candidato della lista prescelta (valore uninominale del voto), dando al contempo appoggio alla coalizione che lo sostiene (valore proporzionale).

Quali le differenze?

Il confronto tra le due leggi elettorali offre scenari interessanti: se oggi fosse ancora in vigore il ‘Porcellum’, probabilmente sarebbe il ‘Movimento 5 Stelle’ ad aggiudicarsi il premio di maggioranza ed il conseguente esito finale in quanto – secondo i più recenti sondaggi – primo partito italiano.

Con il ‘Rosatellum’ è paradossalmente il partito che ne esce più svantaggiato, in quanto la nuova legge favorisce la formazione di coalizioni, come testimonia la valenza proporzionale del sistema elettorale: chi concorre da solo avrà maggiore difficoltà ad aggiudicarsi l’esito delle politiche, in quanto potrà contare esclusivamente sulla propria forza, senza poter beneficiare di altri supporti elettorali.

2) Le forze politiche ad un mese dal voto: sondaggi e scenari

La struttura tripartitica del panorama politico italiano lascia poco spazio ai partiti minori, i quali incontreranno enormi difficoltà a superare la soglia di sbarramento del 3%.

Sondaggi

Ad un mese dal voto, il primo partito politico italiano è il ‘Movimento 5 Stelle’, il quale non avrà vita facile con la nuova legge elettorale; al momento le prime stime indicano come possibile vincitore la coalizione di centrodestra (stimato al 37-38%) guidata ideologicamente dal rientro di Silvio Berlusconi, il quale sta cercando di ricompattare il triumvirato ‘Forza Italia’, ‘Lega Nord’ di Matteo Salvini e ‘Fratelli D’Italia’ di Giorgia Meloni, dando rinnovata fiducia al suo elettorato che negli ultimi anni non aveva riconosciuto in Angelino Alfano, l’erede del Cavaliere.

Quali i possibili scenari?

Ad oggi ci sono scarse chance che la coalizione di centrosinistra o il ‘Movimento 5 Stelle’ possano avere un risultato similare: il centrosinistra paga una coalizione sostanzialmente debole, scarsamente supportata – in termini di voti dovrebbero contribuire alla causa di Matteo Renzi non più del 5% – dai vari partiti aggregati, come i ‘Verdi’, ‘+Europa’ di Emma Bonino, ‘Insieme’ di Giulio Santagata e ‘Lista Civica Popolare’ di Beatrice Lorenzin; il ‘Movimento 5 Stelle’ ha una buona base elettorale di partenza, ma la scelta del partito di astenersi da qualsiasi coalizione o sodalizio con altri partiti, potrebbe essere pagata a caro prezzo.

Le elezioni verranno vinte dal partito o dalla coalizione che otterrà il 40% di voti sul totale preferenze espresse dagli elettori, con la conquista del 60% dei seggi uninominali; questo risultato, nonostante i sondaggi dicano centrodestra su tutti, è difficilmente concretizzabile stante l’attuale periodo storico-politico, caratterizzato da una grande incertezza dell’elettorato.

Anche qualora la coalizione di centrodestra vi riuscisse, avrebbe comunque una maggioranza esigua alla quale difficilmente verrebbe concesso di governare e legiferare autonomamente.

Quali i possibili scenari, a seguito di una probabile futura situazione di stallo?

Potrebbe verificarsi un ‘Governo del Presidente’ o un ‘governo tecnico’, in cui Mattarella dovrebbe sancire la nascita di un nuovo esecutivo che verrebbe affidato alle forze politiche che hanno ottenuto più voti, per garantire al Paese un’unificazione politica che abbia almeno il 60% del consenso: questa scelta sarebbe comunque una soluzione impropria, in quanto di fatto non rappresenta l’espressione elettorale della popolazione.

Questa eventualità porterebbe con sè anche un’enorme contraddizione, mai accaduta nella storia della politica italiana: un governo di larghe intese – il quale presumibilmente sarebbe composto da una maxi-coalizione tra centrodestra e centrosinistra – escluderebbe il ‘Movimento 5 Stelle’, il partito di maggioranza relativa.

Se dovessero verificarsi questi scenari, vi sarebbe un’instabilità di governo pressoché totale.

Altro possibile scenario è proclamare nuove elezioni e se così dovesse essere, con ogni probabilità Mattarella imporrebbe ai parlamentari di modificare la legge elettorale ed attribuirebbe al partito di maggioranza relativa un ruolo primario per la definizione delle normative ad essa inerenti, in vista del prossimo ritorno alle urne.

3) Pericolo astensionismo: il voto come diritto civile

In periodo di pressante campagna elettorale, si mostra forte il messaggio promulgato dalle Istituzioni riguardo il possibile astensionismo: è una libera scelta dell’elettore, la quale tuttavia non ha mai rappresentato una soluzione alle problematiche del Paese. Il popolo italiano, forse nel periodo più difficile ed intenso da un punto di vista politico, è chiamato a prendere parte al processo decisionale che permetta al Paese di riacquistare una propria identità e questo processo è possibile soltanto grazie al contributo dell’elettorato sovrano.

scale esterne Fontanot

Le varie tipologie di scale esterne

L’importanza della scala

La scala costituisce un elemento imprescindibile per la struttura di un immobile in quanto consente di accedere ai piani alti, di entrare ed uscire. Poichè la maggior parte delle costruzioni attuali è realizzata in altezza, dilungandosi anche in numerosi piani, viene automatica l’installazione di diverse scale sia interne che esterne. Con il passare delle epoche tale dettaglio architettonico ha ricevuto una attenzione sempre maggiore, con realizzazioni in marmo e pietre pregiate e corrimano in ferro battuto, oppure in legno con intarsi e decorazioni a rilievo. Gli architetti e i progettisti interpretano la scala come un dettaglio in grado di attribuire un tocco di originalità anche all’ambiente più spoglio, senza logicamente trascurare la sua funzionalità. Alcune abitazioni sono degne di nota proprio per la presenza di scale particolari che, presentando forme eccentriche fuori dal comune o realizzate con tecniche di lavorazione innovative, diventano il fulcro centrale dell’intera casa. Vi sono molte riviste specializzate che propongono modelli sempre diversi che si ispirano alle tendenze del momento o ai gusti degli utilizzatori finali. Approfondisci