realizzazione siti per agenzie immobiliari

Emmè Pubblicità è un’agenzia con sede reale in via Giacomo Leopardi a Gravina di Catania e sede virtuale all’indirizzo web www.emmepubblicita.com.

Come da nome, Emmè si occupa di pubblicità ed è, tra i tanti siti presenti sul web che si muovono di questo ambito, sicuramente uno dei più attendibili ed accurati. Emmè Pubblicità è, infatti, una garanzia in quanto la realizzazione di siti web a Catania è affidata ad un team affiatato e competente in tutti quei settori necessari.

Il servizio di Web Agency offerto è estremamente ampio e soddisfa qualsiasi esigenza, da siti web per agenzie immobiliari, per ristoranti, hotel, bed & breakfast, portali per agenzie turiste o pubbliche amministrazioni, testate giornalistiche, ristrutturazione grafica di siti  internet già esistenti e così via.

In questo articolo, vogliamo concentrarci su quanto concerne la realizzazione di siti web per agenzie immobiliari. Emmè Pubblicità, in questo campo, è in grado di offrire la soluzione più completa prevenendo le richieste di coloro che hanno richiesto il sito e degli utenti che lo consulteranno.

In primo luogo si occupa della realizzazione di una Home Page che riporti tutte le informazioni e le novità in maniera dettagliata. Quindi sarà organizzata in modo da evidenziare i contenuti, le foto ed anche i video inerenti agli immobili in vendita o in fitto. Prevederà, inoltre, un’area multiutente riservata, alla quale è possibile accedere mediante username e password

. Oltre a queste caratteristiche utili sia per i gestori del sito che per gli utenti, sono predisposte opzioni esclusivamente per i primi. Il sito web realizzato da Emmè permette di organizzare in maniera pratica il lavoro di tutti gli agenti immobiliari grazie alla presenza di un gestionale per gli appuntamenti.

Inoltre è presente una zona archivio per avere tutte le informazioni a portata di mano, o meglio di click. Per quanto riguarda, invece, il servizio svolto per gli utenti, per loro sarà possibile usufruire del motore di ricerca presente nel sito e trovare, in pochi secondi, l’immobile che rispecchia le caratteristiche inserite.

Inoltre, è possibile, richiedere l’aggiunta di una mappa satellitare della zona che mostri la precisa allocazione dell’immobile nella città. Oltre all’home page, che è una sorta di vetrina dell’agenzia, sulla colonna laterale saranno posizionati i moduli delle offerte e delle statistiche.

Altri moduli sono quelli per la ricezione di offerte o richieste immobiliari. Indispensabile, anche, l’indirizzo e la mappa dell’agenzia.

Per quanto il web risulti particolarmente utile per ottenere visibilità, mostrare i propri prodotti e prendere i primi contatti, il mondo dell’immobiliare necessita anche di un contatto visivo e reale tra fornitore ed acquirente, e qui diventa fondamentale sapere come arrivare in agenzia.

Gli immobili sono ordinatamente catalogati, in modo da non confondere l’utente e permettergli di navigare esclusivamente tra le inserzioni inerenti la categoria scelta. Quindi,saranno divisi a seconda che siano in affitto o vendita, per categoria immobiliare (monolocale, bilocale, trilocale…

appartamento, villa bifamiliare o unifamiliare e così via) e per destinazione (vale a dire che quale genere d’uso sono predisposti: ufficio, abitativo). Per ogni immobile è possibile visualizzarne il dettaglio.

Quindi conoscere tutte le sue caratteristiche: metri quadri, data di costruzione, condizioni attuali, tipo di contratto stipulabile. Il tutto è corredato da foto, eventuali video e mappa. Optare per Emmè Pubblicità è il modo più semplice per avere un lavoro ben fatto. Ai proprietari dell’agenzia basterà dare le informazioni necessarie alla squadra di Emmè, dopo di che penseranno a tutto loro.

Non solo il sito avrà contenuti originali e di alto livello, sarà caratterizzato anche da una grafica accattivante (mai dimenticare, infatti, che anche l’occhio vuole la sua parte), i template sono rilassanti e pertanto l’utente potrà navigare a lungo su un sito così ben organizzato senza stancare la vista. In ultimo, ma sicuramente non per importanza, bisogna considerare che Emmè si occupa anche dell’ottimizzazione del nostro sito. Infatti, si assicurano, che il sito realizzato abbia le caratteristiche per salire in alto nella pagina dei risultati della ricerca. Questo è indispensabile, in quanto se non si ha visibilità non si hanno neanche visite. Un navigatore si limita a scrivere sul motore di ricerca “agenzia immobiliare” e la zona che cerca, un sito creato da Emmè comparirà sicuramente in alto.

Gli spaghetti shirataki

Gli spaghetti shirataki sono un prodotto che arriva sulle nostre tavole direttamente dalla cultura millenaria del Giappone. Gli spaghetti shirataki prodotti dalla Miracle Noodle sono una tipica pasta inventata secoli fa dai giapponesi e vengono realizzati partendo dalla farina che si ricava dalla preziosa radice di Konjac. Il Konjac è un’erba che appartenente alla varietà delle Konjac Amorphophallus che viene coltivata e raccolta in tutti i paesi più ad Est dell’Asia.
La pasta shirataki e in modo particolare gli spaghetti prodotti con questa farina è alla base della perfetta forma fisica dei giapponesi.
Questa pasta è ricca di Glucomannano ovvero una fibra totalmente naturale che garantisce un buon senso di sazietà. Inoltre la stessa fibra permette di incrementare la normale attività gastrointestinale favorendo l’espulsione delle tossine dal corpo.
Gli spaghetti shirataki forniscono pochissime calorie e non contengono alcun carboidrato.
In questo ultimo periodo è stato dimostrato come la radice della pianta konjac dalla quale si ricava la farina abbassa in modo apprezzabile il colesterolo nel sangue e contribuisce a far stabilizzare su valori più bassi la pressione alta. Inoltre mangiando regolarmente la pasta shirataki la glicemia viene regolarizzata nel migliore dei modi auspicabili. Grazie a tutte queste proprietà eccellenti i Miracle Noodle si possono adoperare come perfetti integratori alimentari.
Questa pasta e l’alimento perfetto per chi non solo vuole mantenersi in linea senza privarsi del piacere di gustare un buon piatto di pasta ma anche per chi è particolarmente attento al mantenimento della propria salute.
Alcuni prodotti dietetici che si trovano in commercio hanno origini chimiche e sono derivati unicamente da processi chimici. Invece la farina che si ricava dalla radice di Konjac è un prodotto totalmente naturale che nella tradizione giapponese viene adoperato da più di 1500 anni come medicinale. Le sue proprietà nutritive sono ben note ed è un prodotto alimentare ricco di principi nutritivi ma povero in contenuto calorico. Il 97% della radice è composto da acqua mentre la percentuale rimanente è costituita dalla fibra conosciuta col nome di Glucomannano.
Inoltre i minerali che il corpo assimila consumando regolarmente pasta shiritaki sono fondamentali per il buon funzionamento di un organismo in salute.
Miracle Noodle sono la soluzione giusta che consente di perdere peso mangiando e rimanendo in salute. Alimentarsi con spaghetti shiritaki è il miglior modo per saziarsi poiché le fibre in essa contenute rallentano la digestione e proprio per questa motivazione il glucosio viene assorbito meno velocemente. Il consumo di questa pasta è quindi consigliabile anche a chi soffre di diabete.
Il senso di sazietà che apporta una porzione di Miracle Noodle dura a lungo nel tempo e per molte ore consecutive non si desidera consumare altro cibo.
È sufficiente consumare almeno una volta al giorno gli spaghetti shirataki per diminuire in modo consistente le calorie introdotte mantenendo però intatti gli altri elementi nutritivi fondamentali e la quantità di fibre.
Aggiungendo anche un’attività fisica moderata svolta con regolare impegno il metabolismo si innalzerà e di conseguenza la perdita di peso senza sforzo sarà automatica.

Le fibre contenute all’interno della pasta shirataki hanno la capacità di legare gli acidi che vengono prodotti della cistifellea contenenti il colesterolo per poi essere eliminati dall’intestino. I Miracle Noodle sono estremamente salutari, aiutano a perdere peso rapidamente e migliorano diverse funzioni fisiche fondamentali.

 

Gli spaghetti shirataki sono pronti all’uso e si possono cucinare in tanti modi diversi. Il miglior modo per gustare appieno tutto il loro sapore è quello di condirli con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva ma ciò non toglie che possano essere portati in tavola assieme a sughi realizzati con una base di verdure. Infatti gli spaghetti shirataki esaltano la loro sapidità con peperoni, melanzane e pesto alla genovese.
Si prestano bene ad esser cucinati con pesce e frutti di mare come gli spaghetti più tradizionali oppure si può preparare un piatto più originale adoperando come condimento una delle tante salse utilizzate dall’arte culinaria giapponese che possono essere reperite abbastanza facilmente nei comuni supermercati o nei negozi che vendono prodotti tradizionali provenienti dai paesi esotici.

Vi consiglio Verona perchè…

 

L’Italia è bella tutta e Verona ne è una prova. Ho visitato questa meravigliosa città alloggiando in un hotel Verona ed è giunto il momento di raccontarvi tutto.

Dall’alto della Torre dei Lamberti, il panorama unico della città rende subito l’idea della conformazione di Verona, una città da visitare perchè emblema del fascino architettonico e artistico italiano.
Bella anche perchè vivibile, Verona è una città con i pregi del grande centro, ma ancora abbastanza tranquilla da poter essere apprezzata per le piccole cose ed una qualità di vita che si mantiene distante dal caos e dalla confusione del grande centro.
Entrata a far parte del patrimonio dell’Unesco per la sua particolare struttura urbana, è meta di grande afflusso turistico per le bellezze che la contraddistinguono, alcune delle quali legate indissolubilmente al suo nome.
Tutti associano immediatamente a Verona la casa di Giulietta, l’Arena Romana e il Palazzo della Ragione, il più antico municipio d’Italia.

La zona dove sorge la città fu apprezzata già nei tempi preistorici e da allora in quell’area si sono susseguite grandi civiltà ed importanti insediamenti.
Le tracce degli antichi popoli sono tuttora visibili e ben conservate e fanno parte del patrimonio culturale della città di Verona. Un appassionato di archeologia può trovare molti stimoli per la sua passione, in questa terra che ha visto passare tante civiltà. Un esempio è l’ipogeo di Santa Maria in Stelle, i sepolcri sotterranei e siti di culto paleocristiani.
Poco lontana da luoghi importanti e bellezze paesaggistiche famose e apprezzate, Verona stessa propone interessanti attrazioni che la rendono una meta turistica ambita e frequentata
ed è la seconda città d’Italia non capoluogo per densità di popolazione.

L’arena di Verona, l’anfiteatro romano molto famoso ed emblema della città, ha vissuto sciagure di ogni genere. Ha subito roghi, inondazioni e terremoti, ma è sempre stata ricostruita ed oggi viene usata per concerti ed eventi di grande rilevanza. Artisti famosi e band la usano come palcoscenico unico ed inimitabile del loro spettacoli. A Verona si può andare per godere un concerto in uno scenario inconsueto, ben diverso da un moderno palasport.
Moltissimi turisti visitano Verona per ritrovare atmosfere d’amore e respirare aria di sentimento e romanticismo.
Romeo e Giulietta sono nel cuore degli innamorati, ma non solo. La Casa di Giulietta è meta di un pellegrinaggio vero e proprio e procura a Verona un grande afflusso di turisti, qualcuno dice solo grazie alla fantasia di un grande scrittore.

Anche l’Adige può essere un motivo d’attrazione per chi visita Verona.

La città sorge sul fiume e vive con esso, sopportandone e assecondandone gli umori. L’Adige, come ogni manifestazione della natura, va rispettato, ammirato, ma anche temuto. Attraversando la città, le regala scorci particolari, angoli da immortalare nelle foto o nei ricordi.
Per coloro che, anche visitando una città, hanno desiderio di aree verdi, Verona provvede col Parco delle Cascate di Molina.
Molto ben tenuto, con attrazioni per grandi e bambini, il parco è molto bello ed ossigena il corpo e la mente.
Da percorrere con calma, senza affaticarsi, tra cascate, altalene, zone pic-nic, flora molto bella e fauna interessante, il parco delle Cascate completa l’offerta poliedrica di Verona (il parco è poco lontano dalla città) con una zona di verde che vale la pena di conoscere, se si hanno amore per il verde e scarpe da trekking.

Verona è Castelvecchio col suo museo civico, è la Basilica di S. Zeno che nel suo isolamento conserva intatta la maestosità di un tempo, è il lago di Garda.
Non ci si può annoiare a Verona ed i motivi per consigliare di visitarla sono tanti.
Forse si possono riassumere dicendo che non si può vedere altre città e dire che sembrava di essere a Verona.
Verona va vissuta, per un giorno o una settimana, ma il suo patrimonio, le sue caratteristiche, la sua gente e il modo di relazionarsi, quello che la Natura le ha regalato e gli antichi le hanno lasciato, sono tutti elementi che rendono una visita a Verona qualcosa che rimarrà ben distinto nella mente e, spesso, anche nel cuore.

Visitare Verona è qualcosa da fare. Se l’Italia è tutta bella, Verona è un tassello molto importante che non bisogna perdere.

regali di Natale

Se i regali di Natale con le loro carte colorate e i nastrini brillanti fanno capolino sotto l’albero con qualche giorno d’anticipo, è inevitabile che dèstino interesse in chi, grande o piccolo che sia, passa di là.

Un bambino ci si appollaia di fronte senza troppe remore e guarda estasiato i doni arrivati prima, fantasticando sul motivo di questa consegna anticipata.

Un adulto invece finge indifferenza, ma se c’è qualche pacco “sospetto”, nel senso migliore del termine, in qualche modo moltiplica i passaggi in zona “albero”: le prime occhiate servono a fare qualche supposizione iniziale: cosa potrebbe essere e chi lo manda.

Poi, al momento buono, uno sguardo in giro, e via a valutare meglio la dimensione e il peso, la carta e il bigliettino.

È bello vedere in queste sere, che solo la magia del Natale può regalare, come ad un certo punto i ruoli si invertono: i papà chini sui regali sono sorvegliati dai figli, intransigenti e fermi alle regole loro imposte poco prima: “non si tocca fino a mezzanotte”.

Poi inizia il conto alla rovescia, un paio di ore prima solitamente, quando in tavola arriva il panettone o il pandoro a chiudere la cena, ma è troppo presto e gli occhietti iniziano a chiudersi.

Quando poi manca solo una manciata di minuti a mezzanotte e le immagini di natale sono in ogni dove  non c’è sonno che tenga, si libera nell’aria una strana euforia, ci si passa i pacchetti, si leggono i bigliettini e si strappa via la carta immaginando chissà quale bellissimo regalo che comparirà sotto quelle carte fruscianti.

Poi ci si ritrova con un paio di calzini o una sciarpa di lana fatti a mano, non proprio del colore preferito, e un po’ di magia svanisce, ma all’improvviso ecco che torna alla mente una strana borsa, comparsa verso ottobre, che guai a toccarla o a sbirciarci dentro, e allora un sorriso e un grande abbraccio tornano a coronare una serata davvero speciale, mentre i bambini giocano con i nuovi regali ancora più belli e ancora più fantasmagorici di quelli già ricevuti.

Allora ci si rende conto di come la fretta, l’ansia di non fare a tempo a prendere tutti i regali improvvisamente lasciano il posto a questi momenti unici che ognuno dovrebbe poter vivere in serenità e spensieratezza, circondandosi degli affetti più veri.

un nuovo corso multimediale per web designer freelance

Sai che puoi diventare web designer con poco?

Questo è veramente un periodo di bassa per lìItalia, ma se c’è una cosa che ho imparato è che i migliori, i più creativi riescono a creare delle sanissime opportunità partendo da uno svantaggio.

C’è solo da capire quanto e come sfruttare le opportunità che la rete propone per diffondere ciò che, a fronte di uno studio, si può  trasformare in una vera attività imprenditoriale.

Essere freelance è un modo alternativo per dire NO alla routine che distrugge la propria motivazione al lavoro e/o la propria formazione.

Spesso da dipendenti si impara un lavoro e si fa all’infinito rendendolo quasi un aspetto cronico del nostro vivere. Io ho detto basta a questo tipo di atteggiamento selvaggio che mi allontana dalla mia vera natura di creativo.

Ad oggi sono diventato un bravissimo web deisner e l’ho fatto grazie ai corsi di formazione online e grazie alla mia voglia di emergere dal gruppo dei soliti sospetti.

Mi sono rimesso in gioco ho accantonato un po di idee e soldi e ho investito tutto sulla mia figura professionale.

Il risultato?

Sono diventato un uomo livero. Adesso riesco a parlare di me agli altri senza dover tenere quella assurda maschera sul viso. Ho una mia identità che ho creato io e sono uscito da una situazione lavorativa noiosa e poco performante.

Gestisco i clienti e li acquisisco grazie a dei metodi che ho imparato frequentando un corso per web desinger che mi ha reso freelance. Poi ho parlato con un amico commercialista e mi ha indicato la strada giusta da imboccare per mettere in piedi il mio business da zero.

Di fatto sono felice e rifarei questa scelta almeno innumerevoli volte.

 

il glucomannano fa dimagrire

Il glucomannano è un polisaccaride formato da glucosio e mannosio. E’ un prodotto vegetale estratto dal konjac o Amorphophallus konjac, pianta perenne di origine asiatica che appartiene alla famiglia delle Araceae.

L’estratto di glucomannano è una fibra vegetale solubile in acqua che si presenta in polvere granulata, ed è attualmente usata in campo medico ed erboristico come integratore e come dimagrante. La sua caratteristica principale è idrosolubilità, infatti una volta ingerita tale fibra ha la capacità di assorbire una notevole quantità di acqua pari a sessanta volte il suo peso, creando così, nel nostro stomaco una bolla gelatinosa in grado di assorbire i grassi e gli zuccheri presenti nel cibo e attenuare anche il senso di fame. Le popolazioni orientali e la medicina popolare, riconoscono in tale fibra la soluzione naturale per la colite, il diabete, l’obesità e le problematiche ad essa collegate.

Il glucomannano, viene usato come integratore alimentare per facilitare le diete ipocaloriche e anti colesterolo. Infatti la sua azione meccanico- osmotica non solo riduce lo stimolo della fame creando una bolla assorbente, ma durante il transito nell’intestino ingloba oltre all’acqua, tutti i grassi, gli zuccheri, le tossine e stimola le pareti intestinali favorendo l’espulsioni delle feci.

E’ indubbio, quindi, il fatto che questa fibra possa aiutare il nostro organismo a funzionare meglio contrastando la stitichezza, e il colesterolo cattivo in eccesso. Quest’ultimo se supera i parametri di riferimento provoca l’ostruzione delle arterie principali, impedendo il normale flusso sanguigno e provocando danni irreparabili come trombosi, ictus e decesso umano.

Il glucomannano, viene usato come integratore alimentare e ingerito accompagnato da alcuni bicchieri di acqua. Quando la fibra raggiunge lo stomaco l’effetto è immediato e la bolla creatasi, riduce il senso di fame. Bisogna sottolineare che il glucomannano non sostituisce un pasto, ma aiuta ad ottenere la forma fisica desiderata, facilitando i soggetti obesi nelle proprie diete ipocaloriche.

Il glucomannano, si produce prevalentemente in Giappone, Cina, Corea e Indocina, dove le popolazioni ne fanno uso in campo medico e culinario. Dalla pianta di Konjac è estratta anche una particolare gelatina vegetale usata a livello industriale per la fabbricazione delle famosissime ciuingam, il Konnyaku, farina usata come addensante nelle minestre asiatiche, la cellulosa e la lignina.

I Tuberi del Konjac si presentano come una grande mela che può pesare diversi chili, e da cui si estraggono queste sostanze medicamentose.L’intera pianta si sviluppa e prolifica da questo strano bulbo, raggiungendo nel periodo di fioritura quasi i due metri di altezza. In questo periodo, gli steli si ricoprono di fiori appariscenti dalla forma tubolare e dalla tinta rosa intenso che richiama il colore della carne umana denudata. L’odore acre e sgradevole di questa infiorescenza, simile alla carne in putrefazione, è tale da attirare a se gli insetti, facilitando così l’impollinazione tra le diverse piante limitrofi.

Si tratta di una pianta davvero particolare e indispensabile per queste civiltà cosi lontane dal nostro mondo, che la usano quotidianamente in cucina e come farmaco contro la colite, la stipsi e la fame.

Negli ultimi tempi si è assistito allo sviluppo di molte coltivazioni di Konjac in tutto il Sud- Est asiatico, a fronte di una richiesta sempre maggiore di Glucomannano che viene commercializzato anche in Italia nelle erboristerie e nei market e viene utilizzato per la produzione di pasta priva di caloria come la Shirataki.

I giochi di carte sono antichi come il mondo.

All’inizio non erano le carte di oggi, ma il senso del gioco si mantiene inalterato nel tempo e lo spirito rimane lo stesso.
Il gioco in solitaria libera la mente, esclude la competizione contro un avversario reale, ma lascia che sia il caso a giocare contro o a favore del giocatore.
Nei giochi di carte la mente si distrae, ma al tempo stesso si applica in qualcosa che la stimola e la mantiene allenata e vitale.
Il cervello non pensa, o forse pensa meglio, escogitando strategie, calcolando probabilità e facendo attenzione ai particolari. Allenare la mente non significa distrarla, ma mantenerla attiva e sveglia in un modo piacevole e quasi impercettibile.
Se il gioco con le carte ha sempre conquistato e gli anziani ai tavolini dei bar sono una bella scena di vita serena e comunitaria, anche oggi che il computer occupa tanto tempo e al bar non sempre ci si può ritrovare con gli amici, la possibilità di giocare in modo attivo e piacevole rimane intatta, grazie al sito di giochi di carte.
Con i solitari, il gusto del gioco, anche se fatto al pc, non cambia.
Non si sente la mancanza dell’avversario e la casualità è garantita dall’imparzialità del computer.
Tanti giochi per non annoiarsi, bella grafica per renderli ancor più piacevoli, schemi di gioco e regole intuitive e semplici, per rendere la sfida facile da gestire, ma stuzzicante per chiunque.
Tanti generi, tanti livelli differenti, da quelli per principianti a quelli per veri intenditori. Una vasta scelta che attrae e attira, col rischio di passarci più del tempo prefissato.

Il passatempo più bello rimane il gioco con le carte.
Il solitario è la sfida con sé stessi e le proprie capacità; il computer è il modo per giocare appena si ha un po’ di tempo.
I siti di gioco rappresentano la semplicità di giocare, la varietà e la sfida stimolante.

Guarda anche: solitari con le carte siciliane