one-industries-frontino-visiera-trooper-2-galaxy-2010

Caschi per gare di motocross

Il casco da motocross è una delle componenti fondamentali per il motociclista durante una gara, in quanto protegge la sua incolumità e, in caso di urti, ammortizza il contatto con il terreno.
Le gare di motocross sono uno sport fuoristrada, quindi per la maggior parte del tempo il motociclista si troverà esposto al sole o alla pioggia: in questi casi è compito del casco mantenere la temperatura e la ventilazione interna adeguata, tramite prese d’aria ed estrattori, e di permettere una vista ottimale grazie alla visiera.

Calotta

Una delle parti del casco da motocross più importanti è la calotta, che è composta da una parte esterna e una interna.
La calotta esterna è stampata in fibre composte: mono composite in sola fibra di vetro; bi composite in fibra di vetro e carbonio o in fibra di vetro e fibre aramidiche; tri composite in fibra di vetro con fibre aramidiche e carbonio.
Una volta stampata, la calotta esterna viene lavorata con delle resine, che hanno il compito di renderla più solida; in seguito viene stuccata e verniciata. Terminata questa fase, si pensa alle grafiche che caratterizzeranno lo stile accattivante del casco.
La calotta interna provvede ad ammortizzare gli urti. È composta da polimeri espansi, detti anche EPS, alternando strati rigidi e strati più malleabili.

Guanciali

La perfetta funzionalità del casco è influenzata dalla sua calzata, che deve essere perfetta, perché questo rimanga fermo e non si sposti in caso di urti. Uno spostamento può impedire la vista, mettendo in pericolo il motociclista. Per garantire la perfetta aderenza, troviamo inseriti nei caschi i guanciali. Questi vengono rivestiti da un tessuto traspirante, per non aumentare la temperatura all’interno del casco, e sono imbottiti con tessuto spugnoso oppure con cuscinetti gonfiabili, così da poterli adattare perfettamente al viso del motociclista.
Tutte le componenti dei guanciali sono staccabili e lavabili.

Visiera

Detta anche parasole, la visiera non ha soltanto il compito di proteggere la vista del motociclista dai raggi del sole o dalle condizioni climatiche avverse, ma protegge la mascherina da fango o sassi alzati dalle altre moto.
Inoltre la visiera è regolabile in altezza, ma rimane stabile durante la corsa.
Infine viene disegnata in modo aerodinamico, per diminuire l’attrito con l’aria ad alte velocità.

Ventilazione interna

La temperatura interna del casco dipende dalle prese d’aria, che di solito si trovano nella griglia di aerazione della mentoniera, sotto alla quale si trova il filtro che permette al motociclista di respirare aria pulita. L’aria dall’interno del casco è eliminata tramite gli estrattori che sono solitamente posti nella parte posteriore del casco.