Come togliere i punti neri dal naso

I punti neri sono tra gli inestetismi più odiati dalle donne di tutte le età.

Di frequente compaiono sul naso e sul mento, dove sono molto visibili e possono mettere a disagio.

Esistono rimedi naturali per eliminare i punti neri ed evitare che si riformino. Ecco un vademecum completo per avere la pelle del viso sempre pulita.

I punti neri, cosa sono

I punti neri sono comedoni bianchi che si aprono sotto la spinta del sebo.

A contatto con l’aria il sebo si ossida e forma la patina nera, ma se si infiammano, danno luogo a brufoli e pustole. Le cause dei punti neri sono diverse: scompensi e cambiamenti ormonali, cattiva alimentazione, fumo, poca acqua, scarso riposo e un’errata pulizia del viso.

Come eliminare i punti neri, rimedi naturali

Per eliminare punti neri sul naso e sul mento, il primo consiglio è mescolare in una ciotola il succo di un limone, 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci e 1 di glicerina.

Dovete creare un composto e stenderla sul naso, sul mento e sulla fronte.

Lasciate seccare e risciacquate con acqua tiepida.
Un altro rimedio naturale per combattere i punti neri è il bianco d’uovo.

Montate l’albume finché non è spumoso, stendetelo sul viso e applicate delle garze sui punti neri. Quando le strisce di garza sono diventate dure, toglietele come fossero un cerotto e detergete il viso con acqua tiepida.

Fenomenali è il tea tree oil. o con una garza.

Come eliminare i punti neri, le maschere naturali

Le maschere fatte in casa sono tra i migliori rimedi naturali per eliminare i punti neri sul naso.

Potete preparare una maschera all’argilla verde o bianca. Miscelate due cucchiai di argilla con un po’ d’acqua e qualche goccia di succo di limone finché non ottenete una pappetta soda ma morbida.

Applicatela sul viso e lasciate in posa per 20 minuti. Risciacquate con acqua calda. Un’altra maschera naturale si ottiene miscelando 1 albume d’uovo, 1 cucchiaio di miele e farina d’avena q.b. Si stende sulla zona “T” e si risciacqua dopo 30 minuti. Astringente, purificante e idratante la maschera casalinga con miele, limone e mela: frullate la polpa di una mela, aggiungete 1 cucchiaio di miele e 2 cucchiaini di limone. Stendete sul viso insistendo sul naso e rimuovete dopo 20 minuti.
L’ultima novità è la “black mask”.

Vi servono 3 compresse di carbone vegetale, 3 cucchiai di latte, 3 fogli di colla di pesce o gelatina per dolci. Mettete i fogli dentro una ciotola piena d’acqua in modo da ammorbidirli.

Fate bollire il latte e incorporatelo alla colla di pesce. Riducete le pasticche di carbone in polvere e aggiungetele al composto di latte e gelatina fino a ottenere una pappetta. Stendete sulla zona “T” e dopo 30 minuti strappate la pellicola.

Come eliminare i punti neri, il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è molto utile nella lotta ai punti neri perché svolge un’azione antinfiammatoria e antibatterica mantenendo il ph naturale della pelle.

Per preparare quest’esfoliante naturale mescolate 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e 1 di acqua distillata.

Applicate la pasta su fronte, naso e mento sfregando leggermente. Lasciate asciugare e rimuovete quando la pasta inizierà a staccarsi. Risciacquate alternando acqua tiepida e acqua fredda.

Il bicarbonato di sodio è sconsigliato a chi ha la pelle secca o arrossata.

Come eliminare i punti neri, la spremitura

Una soluzione è la spremitura dei punti neri, ma bisogna procedere con cautela e potete farla solo in caso di pelle normale o mista altrimenti rischiate di infettare la zona provocando l’insorgenza dei brufoli.

Fate bollire una pentola con l’acqua e versate tre cucchiaini di bicarbonato.

Tenete la testa sul vapore per circa 10 minuti in modo da aprire i pori. Avvolgete i polpastrelli in una garza, una velina o un batuffolo di cotone così da alleggerire la pressione e procedete con la spremitura. Subito dopo applicate una maschera astringente per 10 minuti.

Completate lavando il viso con acqua fresca e con una crema sebo-equilibrante.

I punti neri, come prevenirli

Prevenire è meglio che curare.

Per mantenere la pelle libera dai punti neri, è fondamentale l’igiene del viso.

Il detergente deve essere sempre adeguato al vostro tipo di pelle e mai aggressivo altrimenti rischiate di stimolare le ghiandole sebacee e aggravare il problema. Il sapone allo zolfo è tra i migliori rimedi naturali per lavare il viso.

Usate tonico e creme opacizzanti e oil-free. Una o due volte a settimana fate uno scrub naturale a base di miele e zucchero di canna oppure a base di bicarbonato, sale, limone e miele.

Curate l’alimentazione, bevete 2 litri d’acqua al giorno, depuratevi con centrifugati e tisane. Non andate a dormire con il make-up. Evitate di fumare.