dove rivolgersi per un trapianto di capelli a Roma

Tecniche innovative di trapiando di capelli

Il trapianto di capelli

Sebbene questo settore della medicina estetica sia stato molto sottovalutato in passato, oggi esso assume un significato sempre più popolar. Soltanto qualche anno fa l’idea di farsi un trapianto di capelli era alla pari di una fantasia irraggiungibile.

Un qualcosa che mai sarebbe potuto avvenire, anche per colpa di poche tecnologie dell’epoca e per una questione di poca esperienza dei medici estetisti.

Al tempo esistevano ancora molti prodotti chimici che miravano a far ricrescere i capelli alle persone attraverso l’azione combinata di più elementi particolari. Oggigiorno la questione è sicuramente più semplice.

Grazie all’invenzione di nuove tecnologie nel campo della medicina estetica è possibile raggiungere risultati migliori in un range di tempo decisamente minore.

Per via dello sviluppo di diverse onde, come gli infrarossi, è possibile agire direttamente sul bulbo pilifero dandogli dell’energia, sotto forma di calore, utile alla ricrescita.

Le tecniche innovative di trapianto dei capelli, invece, permettono di concentrarsi per trapiantare i capelli da un’altra zona del corpo, o persino da un altro individuo, senza procurare sensazioni dolorifere o fastidio al paziente.

Il tutto viene svolto con la massima cura e precisione, in modo da far sembrare che il manto pilifero della testa sia naturale e non sia stato trapiantato.

Nel caso in cui capelli vengano trapiantati da un’altra zona del corpo, si parlerà di autotrapianto dei capelli.

Nel caso in cui, invece, i capelli vengano trapiantati a partire dal corpo di un donatore, – se così lo si vuol chiamare, – si parlerà di un trapianto estraneo.

 

Le nuove tecniche nel campo del trapianto dei capelli

Grazie all’utilizzo di strumenti all’avanguardia non rimarranno cicatrici di nessun genere e la persona potrà godere di un nuovo cuoio capelluto sin da subito.

Non vi restano segni nemmeno per quanto riguarda i rossori.

La tecnica più utilizzata in tal ambito, e forse anche quella più efficace, è sicuramente la Micro FUE HD.

Quest’ultima viene eseguita per mezzo di particolari onde e serve a ripristinare i bulbi piliferi nella zona calva.

I medici che utilizzano questo tipo di strumenti possono decidere la densità dei capelli, la la futura forma o lunghezza.

Uno dei pochi limiti di questa tecnica riguarda la consistenza della cosiddetta zona donatrice.

Inoltre, è possibile agire sia su delle particolari zone della testa che sulla testa al suo completo.

La procedura di trapianto dei capelli è stata inventata (e implementata) da uno specialista in chirurgia plastica grazie al quale si possono trapiantare singole unità follicolari sulla testa.

Il tutto grazie a un metodo molto preciso e calibrato e all’utilizzo di una specifica strumentazione chirurgica.

Prima di precipitarsi in clinica a farsi trapiantare i capelli grazie a una delle tecniche innovative indicate è meglio chiedersi se ne vale davvero la pena.

Del resto, non si tratta di tecniche istantanee.

Si tratta piuttosto di metodi che prevedono l’utilizzo della strumentazione definita microchirurgica.

Inoltre ci vogliono quasi sempre più sedute per recuperare l’interno cuoio capelluto utilizzando la chirurgia tricologica.

Alla fine, però, il risultato sarà certamente sorprendente.

 

Fonte: www.trapiantocapelli.roma.it