relaxing-on-beach

Utilizza la musica relax per concentrarti

Musica e attività quotidiane, un binomio che fa faville

Che la musica sia una delle migliori amiche della maggioranza della popolazione sulla faccia della terra è risaputo. Quanti di noi accendono la radio o mettono su il loro cd preferito per studiare, pulire la casa o mentre guidano e lavorano?
Ascoltare musica aumenta il rilascio di endorfine, come ha confermato uno studio della McGill University di Montreal, e scatena molteplici emozioni positive che fanno bene al corpo ed alla mente.
Uno degli utilizzi più comuni della musica è quello di ascoltarla per favorire la concentrazione. Ma quale tipo di canzoni bisogna utilizzare per aiutare la mente a concentrarsi?

La musica rilassante e la concentrazione

Per studiare, fare un lavoro particolarmente complesso e per qualsiasi attività richieda concentrazione, la scelta migliore ricade sulla musica rilassante. Proprio così: il relax mentale favorisce una migliore resa in tutte le attività che richiedano molta attenzione e dedizione.
In particolare c’è chi predilige la musica classica, vera e propria alleata di ogni studioso: c’è chi parla di un Effetto Mozart, che sarebbe scientificamente testato (ascoltare le sinfonie del celebre compositore austriaco migliorerebbe le prestazioni), e chi semplicemente sceglie un cd a caso di musica classica e lo utilizza come sottofondo.
Un’altra tipologia di musica che viene molto utilizzata per concentrarsi è quella Ambientale, come le colonne sonore, e quella naturale, composta da registrazioni di suoni della natura (alberi mossi dal vento, acqua dei ruscelli che scorre, cinguetti di uccelli…) che contribuiscono ad immergere l’ascoltatore in un contesto di relax e di tranquillità unico nel suo genere.
Tra gli studenti ed i lavoratori più sofisticati c’è anche chi ripiega sulla musica zen, di origine giapponese, che a detta di molti sarebbe la più rilassante in assoluto anche grazie al suono conciliante del shakuhachi, il flauto tipico giapponese.

Tutti i buoni effetti della musica

La musica rilassante aiuta la concentrazione, ma compie anche delle modifiche nel nostro fisico. Ad esempio aumenta leggermente il battito cardiaco, modifica la respirazione, regola gli ormoni dello stress e stimola la produzione di dopamina ed endorfine; sostanzialmente sono proprio questi due fattori che permettono agli ascoltatori di musica rilassante di percepire benessere e maggiore capacità di concentrazione.
Non a caso la musica relax viene utilizzata anche nelle sale da parto, ma anche come vera e propria terapia del dolore, in quanto la capacità di concentrazione dell’essere umano può raggiungere, con il giusto allenamento, la capacità di distrarre dal dolore e dalle sensazioni fisiche o ambientali sgradevoli.