Scegliere la cassetta per il contatore ENEL

La cassetta per il contatore ENEL, una scelta dalla quale non si può prescindere.
In materia di edilizia rivolta alle ristrutturazioni d’ambienti, così come nelle nuove costruzioni di unità abitative singole o multiple, riferita sia a villette, appartamenti, edifici pubblici o privati, la cassetta rivolta al contenimento del contatore ENEL, nei vari modelli offerti da un mercato, oggi attento anche alle linee di design, è un complemento funzionale e indispensabile, nonchè di facile reperibilità.
Ogni soluzione abitativa presenta le sue esigenze: solitamente nei grandi complessi i contatori sono alloggiati liberi all’interno di armadi spesso costruiti artigianalmente: questo è in funzione del numero complessivo, del vano da rivestire, dalle disposizioni architettoniche dello staff tecnico che si occupa delle progettazioni.
Per tutte le altre soluzioni solitamente la cassetta è la soluzioni ideale, omologata, facilmente ispezionabile nel contatore grazie all’apposita finestra prevista per questa funzione, dallo sportello comodamente apribile per ripristinare un blocco di erogazione in seguito all’intervento del salvavita.
Uno strumento davvero imprescindibile nel rendere conforme un impianto di qualunque natura.
Fortunatamente le esigenze di design hanno oggi affiancato la classica cassetta in lamiera, varie soluzioni alternative, usufruendo di materiali che nell’assieme amplificano la gamma offerta ed in grado di appagare ogni soluzione d’arredo, soprattutto quando il contatore ENEL è in piena vista e non in un luogo defilato.
Anche l’occhio vuole sempre e comunque la sua parte e le rivendite di materiali edili forniscono diverse soluzioni

 

I vari tipi di cassetta per contatori

Generalmente questo vano si rivolge a due principali tipi di soluzione: per contenere due contatori come per quattro: nell’insieme delle percentuali di vendita, sono gli articoli dalla richiesta maggiore.
Abbiamo visto che nel passato prevaleva la lamiera zincata, quasi monopolizzante sul resto dei materiali, in ogni caso pratica, leggera, sempre omologata e adatta ad essere posta anche all’aperto senza possibilità di ruggine.

In questo monopolio si sono inseriti altri materiali, sempre all’interno delle norme che ne regolano l’omologazione, in questo i funzionari dell’Ente erogante l’energia sono chiari nel pretendere il rispetto delle regole.

cassetta enel vetroresina
Attualmente la diffusione di cassette/vani per contatori presentano anche un grande flusso d’acquisto rivolto alla vetroresina, un altro materiale leggero, con varie possibilità di colori offerte per accontentare le esigenze di armonizzazione con gli ambienti nella quale è posta, offerte sul mercato nei modelli preposti all’incasso e alla muratura o predisposte alla sistemazione su palo, soprattutto riferita ad un ambiente esterno, solitamente cortilivo

.
Entrambi i materiali sono isolanti: nella soluzione su palo è facilitata la direzione del filo di terra verso il pozzetto: sarà compito dell’elettricista consigliarvi le migliori soluzioni per rendere la vostra abitazione funzionale e sicura senza tralasciare l’aspetto estetico.