Gli spaghetti shirataki

Gli spaghetti shirataki sono un prodotto che arriva sulle nostre tavole direttamente dalla cultura millenaria del Giappone. Gli spaghetti shirataki prodotti dalla Miracle Noodle sono una tipica pasta inventata secoli fa dai giapponesi e vengono realizzati partendo dalla farina che si ricava dalla preziosa radice di Konjac. Il Konjac è un’erba che appartenente alla varietà delle Konjac Amorphophallus che viene coltivata e raccolta in tutti i paesi più ad Est dell’Asia.
La pasta shirataki e in modo particolare gli spaghetti prodotti con questa farina è alla base della perfetta forma fisica dei giapponesi.
Questa pasta è ricca di Glucomannano ovvero una fibra totalmente naturale che garantisce un buon senso di sazietà. Inoltre la stessa fibra permette di incrementare la normale attività gastrointestinale favorendo l’espulsione delle tossine dal corpo.
Gli spaghetti shirataki forniscono pochissime calorie e non contengono alcun carboidrato.
In questo ultimo periodo è stato dimostrato come la radice della pianta konjac dalla quale si ricava la farina abbassa in modo apprezzabile il colesterolo nel sangue e contribuisce a far stabilizzare su valori più bassi la pressione alta. Inoltre mangiando regolarmente la pasta shirataki la glicemia viene regolarizzata nel migliore dei modi auspicabili. Grazie a tutte queste proprietà eccellenti i Miracle Noodle si possono adoperare come perfetti integratori alimentari.
Questa pasta e l’alimento perfetto per chi non solo vuole mantenersi in linea senza privarsi del piacere di gustare un buon piatto di pasta ma anche per chi è particolarmente attento al mantenimento della propria salute.
Alcuni prodotti dietetici che si trovano in commercio hanno origini chimiche e sono derivati unicamente da processi chimici. Invece la farina che si ricava dalla radice di Konjac è un prodotto totalmente naturale che nella tradizione giapponese viene adoperato da più di 1500 anni come medicinale. Le sue proprietà nutritive sono ben note ed è un prodotto alimentare ricco di principi nutritivi ma povero in contenuto calorico. Il 97% della radice è composto da acqua mentre la percentuale rimanente è costituita dalla fibra conosciuta col nome di Glucomannano.
Inoltre i minerali che il corpo assimila consumando regolarmente pasta shiritaki sono fondamentali per il buon funzionamento di un organismo in salute.
Miracle Noodle sono la soluzione giusta che consente di perdere peso mangiando e rimanendo in salute. Alimentarsi con spaghetti shiritaki è il miglior modo per saziarsi poiché le fibre in essa contenute rallentano la digestione e proprio per questa motivazione il glucosio viene assorbito meno velocemente. Il consumo di questa pasta è quindi consigliabile anche a chi soffre di diabete.
Il senso di sazietà che apporta una porzione di Miracle Noodle dura a lungo nel tempo e per molte ore consecutive non si desidera consumare altro cibo.
È sufficiente consumare almeno una volta al giorno gli spaghetti shirataki per diminuire in modo consistente le calorie introdotte mantenendo però intatti gli altri elementi nutritivi fondamentali e la quantità di fibre.
Aggiungendo anche un’attività fisica moderata svolta con regolare impegno il metabolismo si innalzerà e di conseguenza la perdita di peso senza sforzo sarà automatica.

Le fibre contenute all’interno della pasta shirataki hanno la capacità di legare gli acidi che vengono prodotti della cistifellea contenenti il colesterolo per poi essere eliminati dall’intestino. I Miracle Noodle sono estremamente salutari, aiutano a perdere peso rapidamente e migliorano diverse funzioni fisiche fondamentali.

 

Gli spaghetti shirataki sono pronti all’uso e si possono cucinare in tanti modi diversi. Il miglior modo per gustare appieno tutto il loro sapore è quello di condirli con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva ma ciò non toglie che possano essere portati in tavola assieme a sughi realizzati con una base di verdure. Infatti gli spaghetti shirataki esaltano la loro sapidità con peperoni, melanzane e pesto alla genovese.
Si prestano bene ad esser cucinati con pesce e frutti di mare come gli spaghetti più tradizionali oppure si può preparare un piatto più originale adoperando come condimento una delle tante salse utilizzate dall’arte culinaria giapponese che possono essere reperite abbastanza facilmente nei comuni supermercati o nei negozi che vendono prodotti tradizionali provenienti dai paesi esotici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.