Mauro Laus alla cerimonia di inaugurazione del giardino Giorgio Amendola

Nonostante il susseguirsi di impegni istituzionali sempre più pressanti, il Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte mantiene sempre il suo proposito di partecipare alle iniziative più significative per la comunità.
Mauro Laus è intervenuto infatti alla cerimonia organizzata a Torino in occasione dell’inaugurazione del giardino dedicato a Giorgio Amendola, lo spazio verde compreso tra via Ferrari, via Bologna e via Benaco sul territorio della Circoscrizione 6.
Un progetto fortemente voluto dalla comunità torinese e caldamente appoggiato dal Consiglio Regionale che si è realizzato, dopo dieci anni di lavori, proprio in questi giorni, con una cerimonia di apertura che ha coinvolto alti rappresentanti del mondo politico e culturale del Paese, fra cui Enzo Lavolta come vice presidente del Consiglio Comunale, Enrico Morando, vice ministro dell’Economia, Massimo Salvadori, storico e docente dell’Università di Torino, Prospero Cerabona, presidente della Fondazione Giorgio Amendola e Carlotta Salerno, vice ministro dell’Economia.
Con la sua presenza alla cerimonia, Mauro Laus riconosce il grande valore di Giorgio Amendola, uno dei più grandi esponenti della sinistra italiana e, al contempo, conferma la sua fiducia nei giovani, infatti, nella sede della Fondazione Giorgio Amendola in cui si è svolta la cerimonia, sono stati premiati i racconti più significati scritti dagli studenti del Liceo Scientifico Einstein di Torino.

 

Torino prima tappa della Mostra Ocean Plastics Lab

La decisione del Ministero Federale dell’Educazione e della Ricerca della Germania di scegliere Torino come tappa iniziale della Mostra itinerante Ocean Plastics Lab, non può che rappresentare motivo di orgoglio per il Presidente della Regione Mauro Laus, da sempre sensibile ai temi dell’inquinamento ambientale.
Anche in quest’occasione lancia messaggi di sensibilizzazione ad una cultura di rispetto per l’ambiente che, si auspica, sia interiorizzata sia dalle Istituzioni che dai singoli cittadini.
Obiettivo della Mostra, realizzata in collaborazione con il Konsortium Deutsche Meeresforschung (Consorzio Tedesco per la Ricerca Marina) e con il supporto della Commissione Europea, è rendere tutti i cittadini consapevoli dell’inquinamento dei mari e degli oceani a causa della plastica e avviare un dialogo tra scienza e società.
Dal prossimo 27 settembre al 7 ottobre, piazza Solferino ospiterà quattro sale emozionali in cui i visitatori, sia adulti che bambini, potranno vivere un’esperienza interattiva; sono state opportunamente organizzate visite guidate per le scolaresche.
La mostra è aperta dalle 9:00 alle 20:00 e l’ingresso è gratuito.
Dopo Torino l’esposizione si terrà nelle principali città dell’Europa e degli Stati Uniti come Parigi, Bruxelles, Berlino, Washington.