riduzione premi cassa malati

Migliore cassa malati in Svizzera

Avete deciso di trasferirvi in Svizzera? Molto bene, ma ci sono alcune informazioni fondamentali da conoscere.

 

La sanità svizzera

 

La gestione della sanità svizzera è affidata singolarmente ai vari cantoni; le strutture sono numerose e suddivise tra ospedali e cliniche private che offrono prestazioni sanitarie all’avanguardia.

Il costo di una visita presso un medico generico può variare dai 50 ai 100 franchi svizzeri mentre per una visita specialistica può essere necessario sostenere una spesa tra i 300 e i 700 franchi.

Ma la sanità in Svizzera è solo ed esclusivamente a pagamento e quindi sarà necessario sottoscrivere un’assicurazione medica privata che possa sopperire a questi costi e anche alle spese riguardanti l’acquisto di medicinali presso le farmacie.

 

La cassa malati

 

Entro tre mesi dalla nascita o dall’arrivo in Svizzera è obbligatorio stipulare un’assicurazione medica privata contro le malattie e gli infortuni.

Esistono in Svizzera circa 80 “casse malati” (presso società assicurative private) che offrono, per l’assicurazione di base, le stesse prestazioni.

Ognuno può scegliere liberamente la cassa malati che preferisce e che non può rifiutare, nell’assicurazione di base, tutti coloro che lo richiedano.

 

La copertura di base

 

La copertura assicurativa di base comprende i costi per le cure ambulatoriali e ospedaliere, le emergenze e i salvataggi, i farmaci, la gravidanza e il parto, la prevenzione e la riabilitazione, le malattie durante un eventuale soggiorno all’estero e, dal 2012, le cure di medicina alternativa.

E’ necessario informarsi adeguatamente e anticipatamente sui massimali entro i quali la copertura opera e quali siano le spese mediche escluse dalla copertura.

 

Costi assicurazione

 

Le coperture di base sono identiche per tutte la casse malati ma i contributi e premi variano a seconda della cassa e anche a seconda del cantone in cui si risiede.

Le polizze sono individuali per cui tutti vanno assicurati, anche i bambini, perché con l’assicurazione non si copre il nucleo familiare ma il singolo individuo.

I premi non sono calcolati in base al reddito infatti la Federazione Svizzera interviene, con sovvenzioni sui premi, nel caso ci si trovi davanti a persone indigenti.

Solitamente le spese sostenute per i medicinali e per le visite mediche vengono anticipati dall’assicurato e poi rimborsate in tempi successi dalla cassa malattia.

 

Casi particolari

 

Esistono casi particolari in cui si può essere esonerati dalla stipula di un’assicurazione come per se si lavora in Svizzera a tempo determinato per una compagnia straniera, se si risiede in Svizzera come studente, ricercatore o stagista poiché la scuola, l’ente o il datore di lavoro garantiscono la copertura sanitaria oppure se si lavora per organizzazioni internazionali o enti diplomatici.

 

Cure non comprese nell’assicurazione di base

 

cassa malati svizzera quanto costaL’assicurazione di base non offre copertura per tutte quelle spese mediche conseguenti a un infortunio perché, in questo caso, è necessario stipulare una particolare contratto di assistenza sanitaria in Svizzera, specifica per questo tipo di situazione.

Ma non tutti i lavoratori devo affrontare costi aggiuntivi per ottenere copertura assicurativa in caso di infortunio; infatti chi risulta occupato presso lo stesso datore di lavoro per un quantitativo di ore settimanali sufficienti, ha la garanzia di una copertura contro gli infortuni professionali e anche contro quelli che accadono fuori dalle ore lavorative.

Chi lavora in conto proprio invece deve, obbligatoriamente e a proprie spese, provvedere a stipulare questo tipo di assicurazione.

Quando è il caso di stipulare una polizza vita?

La vita è costantemente a rischio. È meglio assicurarsi?

La polizza sulla vita è un’assicurazione che prevede delle somme a titolo risarcitorio nel caso in cui l’incolumità dell’assicurato venga minata: il caso estremo è la sua morte ma, alcune polizze, prevedono degli indennizzi anche nel caso di gravi infortuni invalidanti e non solo, perché i cambiamenti della società hanno modificato anche le clausole di intervento delle polizze sulla vita, ampliando la loro azione verso altre direzioni.

Chi deve stipulare una polizza sulla vita

Stipulare una polizza sulla vita significa pensare al futuro proprio e dei propri cari. In linea generale, tutti dovrebbero procedere con la stipula ma, soprattutto, i soggetti con famiglia a carico e coloro che sono alle prese con un mutuo sulla casa.

Famiglie monoreddito

Nelle famiglie in cui l’entrata economica sicura mensile viene assicurata da un unico membro della famiglia, specialmente nel caso in cui i figli non siano ancora riusciti a inserirsi nel mondo del lavoro o non abbiano l’età idonea per farlo, il membro lavoratore dovrebbe essere fatalista e pensare che, nel caso in cui lui non possa più provvedere ai bisogni della sua famiglia, per morte o grave invalidità, deve essere predisposto un piano secondario di emergenza, capace di permettere al nucleo familiare di continuare a esistere con dignità.

Poter contare su un vitalizio mensile sicuro, anche se minimo, permette di avere un po’ di respiro nell’attesa di trovare una soluzione veramente valida per far fronte a tutte le spese in capo a una famiglia da mandare avanti, che di punto in bianco perde l’apporto e il sostegno economico dell’unico contribuente.

Alcune polizze, invece, invece del vitalizio mensile, prevedono la liquidazione totale in un’unica formula di quanto spettante al beneficiario della polizza che dovrà poi gestire la cifra incassata.

Famiglia titolare di mutuo sulla casa

Prendendo in esempio la tipologia di famiglia precedentemente descritta, con un unico membro apportatore di reddito e figli minori impossibilitati dall’entrare nel mondo del lavoro, nel caso in cui sia in corso un contratto di mutuo con un istituto di credito per l’acquisto di una casa, la polizza sulla vita risulta essere uno strumento fondamentale per assicurare alla famiglia un tetto sulla testa per evitare il pignoramento.

Con una polizza sulla vita, infatti, nel caso in cui il membro con reddito dovesse perdere il lavoro per infortunio grave e invalidante o morire, le rate restanti del mutuo, se previsto tra le clausole, verrebbero prese in carico dalla polizza che le estinguerebbe per evitare il pignoramento del bene che, solitamente, in caso di mutuo rimane ipotecato fino al pagamento dell’ultima rata.

Soggetti business

Non è da sottovalutare nemmeno l’importanza di un’assicurazione sulla vita in ambito aziendale e business per le figure di riferimento dell’azienda; dovendo venire a mancare le personalità che più delle altre svolgono ruoli cruciali all’interno di un’azienda, si crea una situazione di discontinuità dannosa. Con l’assicurazione sulla vita specifica, si mantiene la continuità nella proprietà aziendale attraverso l’acquisto incrociato delle quote societarie da parte degli eredi del defunto o della persona che ha subito l’infortunio grave.

Si tratta di polizze particolari, diverse da quelle tradizionali che prevedono il vitalizio o la liquidazione, ma che stanno assumendo sempre maggiore importanza in ambito aziendale.

Assicurazione moto online

assicurazione moto

Dopo mesi passati a sognarla la tua nuova moto è lì, tutta per te. In garage, nel box o in giardino non importa, quello che conta è che adesso è tua!

Quello che non sapevi invece, è che ad attenderti c’è l’ardua scelta della polizza moto.

Certo, l’offerta delle assicurazioni moto on line è ampia e variegata ma, è proprio per questo che devi fare attenzione.

Ricorda che non esiste l’assicurazione moto oggettivamente e universalmente più economica e conveniente. Di sicuro troverai, invece, la polizza più conveniente e adatta a te, sulla base delle tue peculiarità e delle tue esigenze.

 

QUELLO CHE DEVI ASSOLUTAMENTE SAPERE

E’ la prima volta che devi assicurare un motociclo? Ci sono delle cose che devi assolutamente sapere.

 

I prezzi di tutte le assicurazioni variano in relazione all’età dell’assicurato, alla residenza, all’anno di immatricolazione della moto e alla cilindrata della stessa.

 

La tua polizza risulterà più cara se:

– hai meno di 30 anni;

– risiedi in una grande città;

– la tua moto è di recente immatricolazione;

– il motore ha una cilindrata importante.

 

Dovrai scegliere inoltre la tipologia di contratto assicurativo: semestrale, annuale o temporaneo.

La polizza annuale è la più economica e la temporanea la più costosa.

 

Quest’ultima poi, non ti permette di avanzare in termini di classe di merito.

Pondera bene la tua scelta. Una polizza temporanea è decisamente conveniente se utilizzi la moto nella sola stagione estiva.

CONSULTA I SITI ON LINE

Nella scelta della polizza moto è fondamentale confrontare le proposte commerciali delle diverse compagnie assicurative.

Quello di cui hai bisogno è un pc, una connessione internet, un po’ di tempo e molta pazienza. Collegati ai siti internet delle compagnie e guarda le loro offerte. Dai uno sguardo alle garanzie aggiuntive quali copertura per furto, incendio e atti vandalici e valuta attentamente la possibilità di aggiungerle alla semplice responsabilità civile.

Cerca di visionare il maggior numero di portali: che siano compagnie prettamente on line o gruppi storici, quello di cui hai bisogno è avere un quadro complessivo dei servizi offerti. Scoprirai così la presenza di prodotti, opportunità e sconti che altrimenti avresti ignorato.

 

RICHIEDI E CONFRONTA UNA MOLTITUDINE DI PREVENTIVI

Ora che hai le idee più chiare, o più confuse, è il momento di richiedere preventivi personalizzati. Tutte le compagnie assicurative danno la possibilità di richiedere preventivi on line. In genere non c’è bisogno di iscrizione ma basta compilare un form con l’inserimento dei propri dati. I preventivi vengono elaborati in tempo reale o inviati entro qualche ora all’indirizzo mail indicato. E’ fondamentale in questa fase formulare la medesima richiesta ad ogni compagnia, o più richieste a tutte le compagnie per poter confrontare realmente le diverse offerte. Ad esempio: se richiedi un preventivo per una polizza con furto e rapina alla compagnia A, dovrai richiedere le medesime garanzie alla compagnia B per poterle poi confrontare. Stessa cosa vale per eventuali opzioni di guida esclusiva e limitazioni chilometriche.

 

RICHIEDI LA TUA POLIZZA MOTO

Puoi finalmente scegliere la tua polizza moto, con un occhio al risparmio e l’altro al servizio offerto.

In fase di richiesta di effettiva emissione della polizza moto, fai attenzione a scrivere correttamente i tuoi dati e conserva copia del pagamento effettuato. Dopo qualche giorno riceverai l’assicurazione moto direttamente a casa tua .