GTCM, ideale per chi desidera un broker affidabile

Il trading online è un’attività che può regalare grandi soddisfazioni, dal punto di vista finanziario, a chi decida di investire tempo e soldi.
Non è però un gioco e neanche una attività semplice, come invece viene prospettato dalle incredibili mail che ognuno di noi vede arrivare spesso nella propria casella di posta elettronica. Missive dal tono invitante, in cui regolarmente si prospettano mirabolanti guadagni con poche ore di lavoro in assoluta letizia. Un vero e proprio paradiso, che però non solo non rende giustizia alla figura del trader professionale, ma ridicolizza quella che è a tutti gli effetti una vera e propria professione.

Se fosse così semplice, in effetti, tutti dovrebbero lasciare il proprio lavoro, per il quale occorre alzarsi ogni giorno e faticare per buona parte di esso, e dedicarsi senza indugio al trading online. Non è assolutamente così, investire in prodotti finanziari non solo non è un gioco, ma rappresenta anche una operazione ad elevato rischio. I mercati finanziari, Forex compreso, sono infatti volatili per definizione, ovvero non sono facilmente prevedibili e possono cambiare la loro direzionalità in pochi istanti, mandando a monte un possibile guadagno e spianando la strada ad una perdita.

Per cercare di limitare il rischio (non eliminarlo, operazione chiaramente impossibile), occorre mettere in campo una serie di strumenti tecnici e strategie in grado di approntare un terreno più morbido in caso di eventuale caduta. Uno dei primi passi in tal senso è considerato ad esempio il Money Management, ovvero l’allocazione delle proprie risorse finanziarie in modo da poter rimediare, anche solo parzialmente, ad un investimento andato male.

Prima ancora di approntare strategie, occorre però fare alcuni passi propedeutici, tesi proprio a poter investire in assoluta sicurezza.

Il primo passo per iniziare a investire nel trading online, non può che essere la scelta di un broker di qualità. Una piattaforma che deve non solo mettere a disposizione servizi di livello ai suoi affiliati, ma anche dare il massimo di garanzie da un punto di vista prettamente legale.

 Come scegliere il broker ideale

Broker forex GTCM

A tal proposito, occorre sottolineare come siano gli addetti ai lavori a consigliare la verifica di una serie di requisiti considerati assolutamente fondamentali nella ricerca di un broker adeguato:

  1. il possesso delle certificazioni necessarie;
  2. assoluta chiarezza in relazione alle condizioni riguardanti i depositi e i prelievi, con procedure semplici e verificabili direttamente sul profilo del broker;
  3. ampia offerta di asset su cui indirizzare i propri investimenti;
  4. presenza di strumenti formativi di assoluto livello, sui quali affinare la propria preparazione.

Dal primo punto di vista, per certificazioni necessarie si intendono quelle rilasciate dalle autorità che vigilano sul corretto andamento dei mercati europei più importanti. In tal senso una licenza irrinunciabile è quella rilasciata da CySEC, ovvero l’ente preposto alla regolamentazione del mercato di Cipro. Altre licenze che sono considerate dirimenti, sui rispettivi mercati, sono quelle concesse da Consob, BaFIN, FCA UK e AMF, rispettivamente in Italia, Germania, Regno Unito e Francia.

Per quanto riguarda invece il discorso relativo a depositi e prelievi, va ricordato come più di una volta in passato alcuni broker siano stati accusati di frapporre enormi ostacoli alle richieste dei propri clienti di prelevare dal proprio conto. Ecco perché occorre che la questione sia affrontata in modo chiaro ed efficace e, soprattutto, pubblicizzata adeguatamente dalla piattaforma.

Anche il discorso degli asset su cui investire è molto importante, in quanto non tutti i broker consentono di investire su strumenti come ad esempio Future o derivati, preferendo riservare i loro sforzi al trading binario.

Infine il discorso relativo alla formazione, assolutamente fondamentale, soprattutto per i trader che siano ai primi passi. Le piattaforme più evolute sono in grado di mettere a disposizione dei loro utenti guide online, corsi in video e webinar, che sono strutturati in modo non solo da permettere la prima infarinatura per i principianti, ma anche da consentire una formazione continua per gli investitori più esperti. Va ricordato che tra gli strumenti di formazione, pur non essendo propriamente tale, va annoverato anche il conto demo, ovvero quella particolare modalità simulata che prevede l’effettuazione di operazioni in un ambiente del tutto simile al mercato reale, senza però che l’investimento sia tale. Si tratta di uno strumento però limitato dall’assenza del fattore stress, in quanto anche in caso di operazione fallita non si perdono i propri soldi. Lo stress e la situazione psicologica in cui può entrare il trader quando le cose volgono al peggio è in effetti considerato un fattore di grande importanza nel commercio intrapreso di volta in volta.

GTCM può essere la risposta giusta

Tra i broker che andrebbero presi in considerazione da chi ha deciso di iniziare a fare trading online, va sicuramente ricordato GTCM. La piattaforma è gestita dalla società Depaho LTD., che ha la sua sede operativa a Cipro e che proprio dall’autorità che regola il mercato dell’isola, CySEC, ha avuto una regolare autorizzazione per poter operare. A questa autorizzazione si aggiungono poi quelle ottenute da Consob e FCA UK, ad ulteriore conferma della reputazione ormai raggiunta dal broker.

Il discorso legato alla sicurezza dei trader non è però limitato alle licenze, ma si allarga alla registrazione presso il CIF (Cypriot Investment Firm), tale da attestare il massimo rispetto delle norme che regolano il settore, a partire dalla direttiva MiFID, emanata a livello continentale al fine di dare trasparenza al quadro d’insieme in cui sono chiamate ad operare le piattaforme di trading online.

Perché è importante la registrazione al CIF? Perché proprio per aderire a questo ente occorre mettere in piedi un’altra iniziativa a favore della clientela, ovvero il varo di un fondo di compensazione con il quale vengono ad essere risarciti tutti gli errori commessi anche involontariamente e che abbiano cagionato una perdita per gli utenti. In questa categoria rientrano ad esempio gli errori di trasmissione ed esecuzione compiuti su ordini immessi dall’investitore.

Per quanto concerne gli ambiti di investimento, va ricordato che la piattaforma cipriota consente di trattare valute, Contract for Difference (CFD), Future e materie prime.

Per farlo è però necessario versare almeno mille euro sul proprio conto, in caso contrario l’operatività sarà limitata a Forex e commoditie. Va però rilevato che non si tratta di uno svantaggio, in quanto un deposito minimo troppo basso, potrebbe rivelarsi un vero e proprio boomerang proprio sul versante della necessaria operatività. Occorre infatti rilevare come solitamente, nelle prime operazioni, il trader neofita abbia molte più probabilità di perdere che guadagnare. Ove il versamento minimo fosse troppo basso, basterebbero quindi una decina di operazioni in perdita per prosciugare il conto. Un dato spesso sottovalutato, ma che andrebbe tenuto a mente nella scelta del broker.

Altro punto che dovrebbe orientare la scelta degli utenti è poi relativa agli strumenti tecnici messi a disposizione dalle varie piattaforme esistenti. In tal senso va sottolineato come GTCM presenti due piattaforme che hanno il pregio di poter accontentare le esigenze sia dei trader alle prime armi, che di quelli professionali.

Per i primi è infatti disponibile PROfit, una piattaforma che può essere usata non solo nella versione classica, procedendo al necessario download, ma anche in quella per il Web, da poter utilizzare presso gli internet point o le postazioni condivise, e per il mobile (Mobile PROfit), da scaricare su tablet e smartphone in modo da poter portare avanti il trading ogni volta che si desideri.

Per i trader professionali è invece disponibile Meta Trader 4, una vera garanzia per chi vuole investire senza alcuna preoccupazione è indicata dagli addetti ai lavori come una delle migliori in assoluto oggi disponibili.

Facili da usare, ma allo stesso tempo caratterizzate da funzioni complesse, le due piattaforme di GTCM oltre ad essere multilingue (comprendendo anche l’italiano) sono strutturate in modo da fornire notizie e approfondimenti relativi a quanto accade nel mondo economico e finanziario.

Inoltre garantiscono la necessaria velocità nell’esecuzione degli ordini, per effetto del sistema One-click, che non necessita di conferma dell’operazione.

Infine non va sottovalutato l’elevato grado di personalizzazione garantito agli utenti, in particolare con l’importazione soltanto degli indicatori ritenuti più aderenti al modo di tradare del singolo investitore o l’accesso al trading automatizzato. Una serie di caratteristiche che fanno di GTCM un punto di riferimento ineludibile per chi cerca un broker di qualità.