Maria Novella De Luca foto d’autore per bambini

Il sito di Maria Novella De Luca, fotoreporter, cattura l’attenzione al primo sguardo per via della carrellata di fotografie in cui i protagonisti indiscussi sono i bambini.

Quello che colpisce immediatamente è la freschezza che traspare dalle immagini, i bambini sono stati fotografati in momenti di spontaneità, non sembra esserci nulla di costruito.

Il talento di questa donna è non solo quello di possedere padronanza della macchina fotografica, cosa che ci aspettiamo tutti da un fotografo professionista, ma di cogliere dei momenti particolari, uno sguardo o un sorriso spontaneo, magari carpito durante un attimo di gioco, senza violare la dimensione intima.

Ogni fotografia di Maria Novella ha la sua impronta originale e questo deriva certamente dall’essere riuscita a trasferire nel lavoro il suo modo di essere, la sua profonda sensibilità. Navigare sul sito è quasi come sostare sulla porta del suo studio, si ha la sensazione di vederla all’opera, in quel luogo pensato e realizzato in maniera oculata per ospitare soprattutto bambini e donne incinte.

È un posto magico, nel quale è semplice sentirsi subito a proprio agio, come a casa propria. Ogni particolare è curato con estrema attenzione, non si tratta soltanto di uno studio fotografico ma di uno spazio dell’anima, un luogo confortevole nel quale dedicare a se stessi e ai propri figli, che siano nella pancia o camminino già, dei momenti speciali. I bambini qui possono giocare scalzi, mangiare dei dolci, disegnare sulla grande lavagna mentre

Maria Novella De Luca li segue con delicata presenza e imprime alcuni istanti speciali con la sua macchina fotografica. È questo che traspare dal suo lavoro e dalle fotografie presenti sul sito, un vero e proprio biglietto da visita dove è possibile prendere atto di quello che è senza dubbio un approccio lavorativo diverso dal solito, in cui si denota più attenzione all’altro e predisposizione all’ascolto. Sono sempre le fotografie a raccontare, attraverso il loro forte impatto visivo. 

Che sia un battesimo, un matrimonio, un ritratto di famiglia, una prima comunione o una festa di compleanno, la filosofia è sempre la stessa: lasciare i protagonisti liberi di vivere un’occasione speciale senza preoccuparsi di mettersi in posa o di sentire un obiettivo invadente puntato addosso, seguirli in punta di piedi, non solo in studio ma anche in casa propria o in altro ambiente. 


Da ogni fotografia si possono realizzare diversi prodotti come fotolibri, libricini pieghevoli, calendari, calamite, cornici o quaderni da tenere per sé o donare ai nostri cari. È possibile anche regalare un set fotografico a nipoti o figli di amici che saranno fotografati senza rendersene, forse, nemmeno conto perché coinvolti, con allegria, attraverso il gioco.

Non si tratta solo di fotografie ma di esperienze nuove e divertenti da vivere su set spensierati e accoglienti.

Il tradizionale concetto di foto in posa è ribaltato per lasciare totale spazio alla naturalezza.


È questo il punto di forza, predisporre gli altri nella condizione tale di provare gioia nell’essere semplicemente se stessi, senza preoccuparsi del risultato che sarà comunque formidabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.