su-quali-peli-funziona-lepilazione-a-luce-pulsata

Su quali peli funziona l’epilazione a luce pulsata?

La tecnica di epilazione a luce pulsata si sta sempre più diffondendo grazie alla sua efficacia e comodità, rispetto ad altri trattamenti per l’eliminazione dei peli. Nonostante la maggior parte delle persone che l’ha provata si sia dimostrata soddisfatta dei risultati, non manca chi è pronto a lamentare esiti negativi. Anche se la luce pulsata è la soluzione migliore per estirpare i peli alla radice, non fa miracoli e la sua efficacia non dipende solo dalla professionalità di chi usa questo strumento, ma anche sul tipo di peli su cui ha a che fare.

Come agisce la luce pulsata sui diversi tipi di pelle e peli

Prima di sottoporci a un trattamento di epilazione a luce pulsata è indispensabile stabilire se presentiamo i requisiti necessari per ottenere dei buoni risultati. Qualunque professionista serio vi metterà in guarda sugli effetti della luce pulsata su alcune tonalità di pelle o di peli, ma, nel caso in cui abbiate deciso di acquistare un epilatore a luce pulsata casalingo per risparmiare dei soldi, siete voi a dover valutare se conviene o no esporre la vostra pelle agli impulsi luminosi.

Per aiutarvi a capire su quali peli funziona l’epilazione a luce pulsata, ecco a voi le differenti tipologie (fonte http://www.epilatorialucepulsata.it/ )

Il candidato ideale per la depilazione permanente dovrebbe avere una pelle chiara e dei peli scuri. Il motivo è che gli impulsi luminosi agiscono sulla melanina, che è più presente sui peli di una tonalità più scura. Di conseguenza, i risultati sono maggiormente garantiti, dal momento che per la macchina è più facile individuare ogni singolo pelo.

Al contrario, in presenza di peli chiari (biondi, rossi o, addirittura, bianchi) l’epilatore a luce pulsata farà più fatica a “centrare il bersaglio”, non riuscendo a distinguerlo dalla pelle. Le pelli abbinate a peli chiari più problematiche sono, quindi, quelle più chiare e quelle più scure e abbronzate. In questi casi, la possibilità di scottature e di lasciare macchie sulla pelle è più elevata e, di conseguenza, bisogna prestare più attenzione quando si decide di sottoporsi a un trattamento di luce pulsata.

La buona notizia è che anche la maggior parte degli epilatori a luce pulsata casalinghi ha, ormai, un sistema per regolarne la potenza, in modo da poter agire anche sulle pelli meno indicate senza causare danni.

Approfondisci

Splendidi sorrisi con l’implantologia dentale

Lo si ripete da ogni parte: il sorriso è la nostra arma di seduzione migliore. Un bel sorriso è la presentazione migliore che una persona possa fare di se stessa, una delle cose che più rimane impressa quando conosciamo nuova gente. Magari non si ricordano il colore degli occhi, nè di quello dei capelli, nè l’altezza, ma se qualcuno ha un sorriso bello e sano sicuramente resta ben scolpito nella nostra mente.

La parola “sano” non è stata messa a caso: un bel sorriso non può assolutamente prescindere da una bocca sana, che sta bene, che non ha problemi. Sì perchè oltre che ad un ottimo biglietto da visita estetico, dietro un bel sorriso c’è dell’altro. C’è una bocca in salute, correttamente e roglarmente igienizzata, con una dentatura perfetta e ben funzionante.

Se è da tempo che sogni tutto questo, non esitare: hai perso uno o più denti durante un piccolo grande incidente? Ti è accaduto qualcosa che non ti permette più di sorridere come vorresti? Ricorda, il sorriso è una delle curve più belle che esistono e non è possibile tenerla nascosta. Smetti di titubare, di pensare a quanto ti costerà e cercare di capire se potrai veramente permettertelo: rivolgiti oggi ad un professionista per un intervento di implantologia dentale.

L’implantologia dentale, se eseguita da professionisti seri del settori, con anni di esperienza e che hanno come loro massima priorità la soddisfazione e la cura del paziente, è un intervento chirurgico che ti permetterà di ristabilire completamente la funzione masticatoria. Non solo: tramite l’utilizzo di impianti dentali, solitamente realizzati in titanio, ti verranno inserite delle protesi, (fisse o mobili, questo lo valuterà lo specialista a cui ti rivolgerai) che ti restituiranno finalmente la curva più bella del mondo, il sorriso!

Molto spesso in questi tempi di crisi così dura, si preferisce rinunciare ai piccoli grandi interventi di salute per non aggiungere altre spese alle già numerosissime uscite che ci sono in casa: per i propri denti questo discorso non può essere fatto. Se una persona ha problemi con la propria dentatura non può stare bene: le conseguenze causate da problematiche dentarie non risolte possonoe ssere gravissime.

Non temere: se sceglierai uno studio medico qualificato, con una lunga esperienza alle spalle e in cui lavorano solo professionisti seri e prima di tutto persone serie, anche le difficoltà economiche potranno essere superate. Ci si metterà d’accordo, ci si verrà incontro magari anche con pagamenti rateali e dilazionati: ma non rinunciare più al tuo sorriso. Scegli di chiamare oggi per prendere appuntamento per il tuo intervento di implantologia dentale. Non te ne pentirai!

Approfondisci

SALUTE |Gli effetti della rinoplastica secondaria

naso rifattoSottoporsi ad un intervento di rinoplastica secondaria potrebbe avere degli effetti non tanto positivi: come per un qualsiasi intervento infatti vi sono degli aspetti negativi da non sottovalutare.

Vediamo ora quali sono i maggiori effetti negativi ed in cosa consiste questo tipo di secondo intervento.

La rinoplastica secondaria: di cosa si tratta?

La rinoplastica secondaria è un tipo d’intervento che viene praticato sul paziente per poter correggere alcuni difetti del naso: questa tipologia d’intervento prende il nome secondaria poiché il paziente si sottopone all’intervento per la seconda volta.

Questo particolare intervento dunque serve solo a correggere quelle imperfezioni che potrebbero essere ancora presenti dopo essersi sottoposti ad un intervento per la prima volta.

Gli effetti negativi principali dell’intervento di rinoplastica secondaria.

Quali sono i principali effetti negativi?

Tra di essi spicca il gonfiore al naso che potrebbe essere permanente: questo per il semplice fatto che l’intervento, essendo molto vicino al primo, potrebbe portare il naso di un paziente ad assumere una forma che risulta essere tutt’altro che normale, e quindi il paziente potrebbe non essere ancora soddisfatto.

Anche il senso dell’olfatto potrebbe subire dei danni: le persone che si sottopongono a tale tipo d’intervento infatti devono venire a conoscenza del fatto che l’olfatto potrebbe non essere come prima, e dunque ogni odore potrebbe essere alterato o non essere percepito.

Inoltre, anche l’osso del naso potrebbe subire qualche danno, e quindi avere una forma tutt’altro che naturale.

Questi sono tutti i vari difetti e conseguenze negative principali che potrebbero riscontrarsi nel momento in cui si sottopone a tale intervento.

Un piccolo effetto negativo.

Vi è però anche un effetto negativo che potrebbe divenire principale col passare del tempo: questo consiste nel fatto che il paziente potrebbe non essere soddisfatto del risultato finale, e dunque potrebbe decidere di sottoporsi ad ulteriori interventi.

Seppur di minore importanza, anche questo potrebbe essere un effetto negativo che potrebbe manifestarsi nel momento in cui ci si sottopone a tale intervento.

Approfondisci