Sondaggio IPR Marketing elezioni amministrative

Il sondaggio di IPR Marketing sulle Elezioni Amministrative 2016

Si avvicinano le elezioni amministrative del 5 giugno, un test estremamente probante per il governo Renzi, considerato che saranno interessate tutte o quasi le principali città italiane. L’occhio è naturalmente puntato soprattutto su Roma, Milano, Napoli e Torino, ove il risultato nell’uno o nell’altro senso potrebbero sensibilmente spostare l’ago della bilancia e spingere a decretare una vittoria o una sconfitta per il Premier. Proprio per questo motivo, l’attuale Presidente del Consiglio sembra voler evitare di dare alla consultazione un taglio troppo politico, spostando invece l’attenzione sul referendum costituzionale previsto in ottobre.

Il sondaggio di IPR Marketing per Porta a Porta

A dare il polso della situazione è stato di recente il sondaggio condotto da IPR Marketing per Porta a porta, la trasmissione di attualità condotta da Bruno Vespa su Rai Uno. IPR Marketing è un istituto di grande tradizione, specializzato in ricerche e analisi di mercato, studi sull’opinione pubblica, ricerche sociali, politiche ed istituzionali che già più volte in passato ha collaborato con la trasmissione Porta a Porta. Il sondaggio in questione vede una situazione abbastanza equilibrata un po’ ovunque, con il M5S in generale in grande spolvero soprattutto a Roma, ove Virginia Raggi sembra poter arrivare in testa al ballottaggio in qualunque caso

Roma: chi salirà al Campidoglio?

A Roma va però rimarcato come Virginia Raggi, nel caso di un ballottaggio contro il candidato democratico Giachetti e contro la Meloni, dovrebbe spuntarla abbastanza agevolmente, ma nel caso in cui fosse invece Marchini ad arrivare al secondo turno le cose potrebbero complicarsi notevolmente. Proprio per questo motivo va seguita la continua evoluzione in atto nella capitale, ove il ritiro di Bertolaso e l’appoggio di Storace e Mussolini a Marchini potrebbe portare ad un notevole rimescolamento degli equilibri esistenti.

I risultati del sondaggio di IPR Marketing su Napoli

In grande difficoltà il centrosinistra anche a Napoli, ove dopo la spaccatura derivante dal contrastato esito delle Primarie, la candidata renziana Valente si arenerebbe al primo turno con poco più del 20%, danneggiata soprattutto dalle polemiche sulla sua affermazione su Antonio Bassolino e dalla pratica impossibilità di ricompattare il suo partito. Al ballottaggio arriverebbero invece l’attuale sindaco, Luigi De Magistris e il candidato del centrodestra Lettieri e in questo caso la vittoria dovrebbe essere appannaggio dell’attuale primo cittadino partenopeo.

Milano e Torino: resiste il centrosinistra

Va meglio per il centrosinistra a Milano e Torino, ove secondo IPR Marketing i due candidati forti del Partito Democratico, Sala e Fassino dovrebbero arrivare al ballottaggio in testa. Se però nel capoluogo lombardo Sala se la dovrebbe vedere con Parisi, a Torino l’attuale sindaco sarebbe costretto ad un faticoso testa a testa con Chiara Appendino, candidata del M5S, nel quale Fassino prevarrebbe di stretta misura. Anche a Milano Sala sarebbe costretto a faticare non poco per riuscire a piegare la resistenza del centrodestra, guidato da Parisi. L’equilibrio al primo turno tra le due coalizioni dovrebbe poi ripetersi al ballottaggio, premiando di stretta misura l’ex responsabile di Expo.

Proprio la forbice limitata che si registrerebbe nei ballottaggi, fa però ampiamente comprendere come la situazione non consenta di fare pronostici troppo impegnativi, soprattutto alla luce degli eventi delle ultime settimane, con un Partito Democratico che potrebbe pagare dazio ai ripetuti casi di corruzione che si stanno verificando in queste settimane. Considerata l’attenzione riservata in questo momento dall’opinione pubblica al tema, la strada per il partito di Renzi sembra destinata a farsi sempre più impervia.