Come funziona la separazione dei beni?

Quando si deve affrontare un passo importante come il matrimonio, si devono valutare molti fattori. Da un punto di vista cinico se vogliamo infatti, il matrimonio non riguarda solo l’aspetto sentimentale della vita di due persone, ma ha anche ripercussioni economiche sulla vita dei due. Ecco perchè conoscere come tutelarsi è importante, e la separazione dei beni serve proprio a questo, ma vediamo come funziona.

Prima di tutto, con il termine separazione dei beni si indica quell’aspetto economico del contratto matrimoniale in cui i due coniugi scelgono di conservare ogni uno la proprietà esclusiva dei propri beni, senza che l’altro abbia alcun diritto su di essi.

Detto in termini profani, se un coniuge possiede una casa, in caso di separazione dei beni, a lui e a lui soltanto sarà concesso decidere come gestirne la proprietà, potrà quindi venderla, affittarla eccetera, anche senza il consenso dell’altro partner.

La scelta di tale contratto matrimoniale si può effettuare sia prima che dopo il matrimonio, davanti ad un notaio tramite il cosiddetto atto di convenzione matrimoniale di separazione dei beni.

Lo studio Genghini ed Associati, fornisce assistenza legale a tutte quelle coppie che stanno pensando alla separazione dei beni quale tutela del proprio patrimonio. Dispone di circa venti persone fra avvocati professionisti, laureati in giurisprudenza o in scienze economiche, tutti pronti ad aiutarti nei tuoi contenziosi, in modo chiaro ed efficace.

Passa a trovarci e non rimarrai deluso, la nostra tolleranza di errore è pari a 0, in ventidue anni di attività possiamo vantare l’assoluto successo nelle nostre cause, senza mai un contenzioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.