Il Trapianto contro le calvizie

TRAPIANTO DEI CAPELLI

Molte persone affette da alopecia, perdono i capelli localmente in piccole zone (tempie), o in aree ampie della testa, fino al verificarsi drammatico, di un alopecia totale. LA CADUTA DEI CAPELLI PUO’ PROVOCARE CALVIZIE più o meno marcata, talvolta anche in giovane età. La calvizie colpisce prevalentemente soggetti di sesso maschile, essa è dovuta a fattori ereditari e ad una componente ormonale, sebbene anche altri fattori organici e determinate terapie, possano favorirne la comparsa. Generalmente i capelli iniziano a cadere già dopo i vent’anni e in età più avanzata, si presentano rarefazioni della chioma nella zona delle tempie e sulla parte posteriore del cranio nella parte alta.

I risvolti psicologici che compaiono in caso di calvizie sono notevoli, specie se si tratta di un soggetto giovane o, ancor peggio, di una donna.

LE CURE PER OVVIARE ALLA CADUTA DEI CAPELLI

Le CURE per ovviare alla CADUTA DEI CAPELLI, sono fondamentalmente di tre tipologie: una farmacologica, una rigenerativa di nuova nascita, ed infine, quella chirurgica. Quest’ultima, la più nota e la più praticata, è basata sull’impianto dei bulbi follicolari da una zona all’altra del cuoio capelluto. Sostanzialmente si tratta di un autotrapianto. Le cure farmacologiche portano a miglioramenti transitori ed i farmaci utilizzati, non sono completamente esenti da controindicazioni. Le cure rigenerative invece, tendono a migliorare la funzionalità del bulbo favorendo la crescita di nuovi capelli, si tratta di terapie nuove, ed ancora in fase sperimentale non molto conosciute.

COME AVVIENE IL TRAPIANTO DEI CAPELLI

IL TRAPIANTO DEI CAPELLI avviene utilizzando dei bulbi piliferi che vengono asportati dal soggetto stesso, ed impiantati in un aerea del cuoio capelluto in cui è presente la rarefazione dei capelli o la CALVIZIE. I capelli vengono asportati in zone della testa in cui vi è una presenza sufficiente di bulbi e dove non risulti visibile l’asportazione, come ad esempio la nuca. L’alopecia, ossia la mancanza di capelli, vine sopperita egregiamente con il trapianto, benché i risultati non siano del tutto definitivi. La perdita dei capelli è progressiva e si verifica nel corso degli anni, motivo per cui, nel tempo, sarà necessario intervenire con nuove operazioni di reimpianto di nuovi bulbi, specie se si ricorre a questa pratica, non appena si verificano i primi diradamenti. L’estetica del trapianto dipenderà anche dalla chirurgia tricologica applicata, dal numero dei follicoli impiantati e dalla loro disposizione, solo in questo modo l’intervento risulterà naturale e si eviterà la presenza di piccole cicatrici visibili.

BENEFICI DEL TRAPIANTO DEI CAPELLI

I Benefici del Trapianto di Capelli sono fondamentalmente due: estetico e psicologico. Attraverso il reimpianto dei capelli, il soggetto acquista una maggior sicurezza, viene a decadere il forte impatto psicologico negativo che la calvizie può far insorgere in alcune persone.

Dal punto di vista estetico, una chioma regolare e normalmente distribuita, contribuisce a ringiovanire la persona e a proporre un’immagine esteticamente più gradevole, sebbene alcune persone dai lineamenti regolari, possano essere molto piacevoli anche senza capelli ma, indubbiamente, si riacquista la libertà di poter adottare il taglio che più piace e che valorizza il proprio viso.

Ulteriori info Qui.

Approfondisci