Ettore Sansavini e le numerose attività gestite

Il percorso professionale di Ettore Sansavini

Il percorso professionale di Ettore Sansavini è stato fin dall’inizio una sfida alimentata sempre da nuovi traguardi, tutti uniti da un unico obiettivo: migliorare la qualità della vita dei pazienti fornendo loro innovazione, servizi diversificati, assistenza di alto livello, progresso.

ettore-sansavini

Dopo il diploma di ragioneria Ettore Sansavini trova un primo impiego come ragioniere presso Villa Igea, la permanenza qui è però di breve durata perché nel 1973 a soli 28 anni viene contattato per dirigere la Casa di Cura Villa Maria di Cotignola che in quel periodo era ancora in costruzione.

I primi anni sono difficili perché una legge italiana blocca le convenzioni con le strutture sanitarie private, nonostante questo, grazie alla caparbietà di Ettore Sansavini, Villa Maria riesce a superare il periodo difficile. Due i fatti che hanno portato a tale salvataggio: il primo fu la convenzione con i Paesi del Nord Africa (Libia e Tunisia), questi permisero ai loro cittadini di curarsi in Italia presso la clinica gestita da Ettore Sansavini e le loro spese venivano pagate dalle ambasciate. Il secondo fatto importante fu la specializzazione in particolare in cardiochirurgia che permise già nel 1978 di avere dei contratti tra pubblico e privato. In particolare, a causa di problemi presso l’ospedale di Parma proprio nel reparto di cardiochirurgia, la regione Emilia Romagna stipulò un accordo con Villa Maria per poter usufruire delle strutture e delle sale operatorie all’avanguardia. L’accordo prevedeva una collaborazione anche tra il personale medico e infermieristico delle due unità.

La svolta e la nascita del Gruppo GVM

La svolta si ha nel 1989 quando Ettore Sansavini, grazie all’intervento di una merchant bank, riesce ad acquisire la maggioranza assoluta della Villa Maria.

gvm

Di lì a poco nasce il Gruppo GVM Care & Research la cui sede direzionale e amministrativa si trova a Lugo, in Emilia Romagna, ma ben presto grazie alla lungimiranza di Ettore Sansavini l’espansione è più ampia. GVM conta oggi circa 30 strutture tra poliambulatori con prestazioni specializzate e strutture sanitarie, le stesse si trovano dislocate in tutto il territorio italiano. Le sedi si trovano oltre che in Emilia Romagna, anche in Puglia, Sicilia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, le strutture non si fermano ai confini nazionali, ma si trovano anche in Francia, Albania e Polonia.

Altre attività del Gruppo

La lungimiranza di Ettore Sansavini, Fondatore, Presidente e Direttore di GVM Care & Research, ha portato ad espandere l’attività non solo territorialmente, ma anche per competenza e in tale ottica c’è l’acquisizione delle quote di maggioranza di Eurosets, un’azienda della provincia Modena impegnata nella creazione e produzione di dispositivi biomedicali. Inizialmente la produzione era basata su dispositivi ortopedici e per l’autotrasfusione, con l’intervento di Ettore Sansavini e gli investimenti economici da lui fatti, l’attività conta oggi 35 brevetti internazionali. Gli investimenti rispondono all’idea di Ettore Sansavini che il denaro guadagnato non deve essere finalizzato ad un arricchimento personale ma all’investimento, in modo da migliorarsi ed offrire ai pazienti sempre innovazione. Si tratta, infatti, di dispositivi utili a migliorare la qualità della vita.

Ettore Sansavini e gli impegni per la sanità privata

Ettore Sansavini ha sempre investito molte risorse ed energie nella sanità privata ritenendo che la stessa debba fornire diversificazione nei servizi e possibilità di scelta, inoltre, deve permettere a chiunque di avere alta specializzazione senza dover lasciare l’Italia.

La profonda conoscenza della sanità privata e gli investimenti fatti in questo settore, hanno portato ad Ettore Sansavini numerosi riconoscimenti ed incarichi: ricopre diversi ruoli nell’AIOP, Associazione Italiana Ospedalità Privata: è membro del Comitato Esecutivo nazionale, presidente dell’AIOP Liguria e coordinatore della Commissione Alta Specialità-Alta Complessità. All’interno di Confindustria invece ha il ruolo di membro della Commissione Sanità.

Dall’amore per la ricerca nasce la Fondazione Ettore Sansavini

La Fondazione Ettore Sansavini è una ONLUS (attività senza fini di lucro) basata sull’attività di ricerca, sia in ambito biomedicale sia in medicina.

fondazione-ettore-sansavini

Nasce nel 1998 ed ha già ottenuto diversi riconoscimenti, è stata dichiarata Fondazione di Ricerca di rilevanza scientifica nazionale, proprio per questo le donazioni possono beneficiare della deducibilità. La Fondazione ha un rapporto di partnership con MCR (Mediolanum Cardio Research) che si occupa di sperimentazione clinica di farmaci e dispositivi medici inerenti le patologie cardiovascolari.

Ulteriori aggiornamenti sulle attività recenti di Ettore Sansavini su RavennaToday.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.