Parquet

Posa del parquet: tecniche e disegni

Il parquet è un tipo di pavimentazione composto da legno, suddiviso in una serie di elementi singoli, per lo più a forma di listoni, assemblati tra loro. Di solito i listoni sono composti da due strati: uno strato superiore di legno pregiato già verniciato (la parte visibile) e uno strato di legno di qualità inferiore. Una volta scelto il parquet come tipo di pavimentazione, si può procedere alla posa del legno, che può avvenire con differenti modalità.

Modalità di posa del parquet

La posa incollata

La tecnica più utilizzata per la posa del parquet è la posa incollata, che prevede l’incollatura dei listoni al sottofondo. Il processo di incollaggio avviene tramite stesura della colla sul pavimento, a cui, con l’aiuto di una mazzuola di gomma, vengono fatti aderire i listoni.

La posa flottante o galleggiante

Un’altra modalità di posa del parquet è la posa flottante, una soluzione semplice e poco costosa che prevede l’assemblamento dei listoni tramite incastro, senza l’utilizzo di collanti. Questa tecnica ha il pregio di non prevedere tempi di posa e di consentire perciò l’immediata usufruibilità del pavimento.

La posa inchiodata

Una tipologia di posa più complessa è la posa inchiodata. Non può essere praticata su tutti i tipi di pavimento, ma richiede una pedana in legno collocata su un sottofondo in cemento. L’inchiodatura avviene grazie a due chiodi posti sull’incastro maschio, nel punto in cui questo si interseca con la trave sottostante. Naturalmente i chiodi non risulteranno visibili. Proprio per la sua laboriosità, questa tecnica sta cadendo rapidamente in disuso.

Parquet

Disegni e geometrie nella posa del parquet

Nella posa del parquet (a Venezia c’è l’azienda di Alessandro Scarpa) si possono seguire svariate geometrie, allo scopo di formare il disegno desiderato. Le regole sono semplici: in un corridoio la posa del parquet deve avvenire con il lato lungo dei listoni parallelo alla parete, questo perché il lato corto è più soggetto a variazioni di dimensione, a causa dei movimenti di assestamento del legno. Nella posa del parquet non bisogna trascurare elementi come il senso di percorrenza e di apertura delle porte e l’illuminazione naturale degli ambienti.

Tipi di disegno

Posa a correre o a cassero

Nella posa a correre o a cassero gli elementi sono posizionati parallelamente o in diagonale, in maniera che la testa di ogni listone rimanga all’altezza della metà del listone accanto. I listoni possono anche essere posati in maniera irregolare, con le teste dei vari listoni posizionate a diverse altezze.

Posa a spina di pesce

Nella posa a spina di pesce la testa dei listoni poggia sul lato lungo del listone immediatamente parallelo.

Posa a scacchiera o a quadri

Nella posa a scacchiera o a quadri i listoni formano un quadrato.

Pose artistiche

È possibile dar vita a disegni artistici grazie ad un po’ di fantasia, con tanto di sfumature e contrasti dovuti all’accostamento di differenti tonalità di legno. Le composizioni possibili sono svariate: tra le forme più in voga vi sono le stelle, i rombi e le spirali quadrate.

Qualsiasi tecnica di posa e di disegno abbiate scelto, prima di procedere alla posa del parquet è necessario assicurarsi che il fondo sia completamente asciutto, per evitare gli antiestetici sollevamenti dei listoni dovuti all’umidità.