Troppe spese: oggi si risparmia con taxi free

Una corsa in taxi, talvolta, può arrivare a costare addirittura quanto un abbonamento settimanale all’autobus o alla metro.

Per questo, spesso, si preferisce optare per il più economico, per quanto caotico, trasporto su gomma o rotaia, rinunciando alla comodità di sedersi a bordo di un’auto guidata da un driver.

Una scelta in un certo qual senso obbligata, dal momento che la crisi che ha messo in ginocchio il Bel Paese ha costretto le famiglie a ridimensionare le spese e a dare un taglio netto a quei piccoli lussi che prima, almeno di tanto in tanto, ci si poteva concedere.

Il taxi era, appunto, uno di questi. Era, ma ora non lo è più: non da quando è stato ideato, per lo meno, il servizio TaxiFree.

Ora che esiste il sito Internet www.taxifree.it, infatti, i prezzi proibitivi del Radio Taxi non sono che un lontano ricordo: a stabilire il costo della corsa, da oggi, saranno i clienti stessi.

Come? Semplice, per mezzo di una speciale asta alla quale potranno prendere parte tutti i tassisti che hanno aderito all’interessante iniziativa.

L’utente non dovrà far altro che connettersi al sito in questione e inserire tutti i parametri relativi al tragitto: nel caso in cui, per intenderci, sia alla ricerca di un taxi per Fiumicino, dovrà inserire, oltre alla destinazione, il punto di partenza, la data e l’orario preciso.

Nel momento stesso in cui inoltrerà la sua richiesta, ogni driver potrà proporsi come autista per quell’incarico, avanzando un’offerta: a quel punto, dunque, il cliente potrà affidare il lavoro al tassista che ha proposto il prezzo più basso.

Una volta dato l’ok, riceverà in automatico il recapito telefonico dell’autista prescelto, che gli sarà utile per eventuali comunicazioni.

L’asta dura orientativamente un’ora – salvo qualche rara eccezione – perciò il cliente dovrà inoltrare la sua richiesta in tempo utile, onde evitare di fare tutto troppo di fretta.

Prima “chiede aiuto” a TaxiFree, insomma, e più occasioni avrà di risparmiare sul costo complessivo della corsa.

Va detto, tuttavia, che il sito Internet non è l’unica opzione a disposizione degli utenti: utile e facilissima da usare è anche l’applicazione appositamente sviluppata per gli smartphone.

Chi possiede un iPhone potrà procedere al download cliccando sull’indirizzo web https://itunes.apple.com/it/app/taxifree/id782464972 = app Store, mentre chi possiede un apparecchio con sistema operativo Android potrà scaricare l’applicazione collegandosi al sito https://play.google.com/store/apps/details?id=it.milanotaxiok.taxifree = Google Play.

Anche in questo caso, basterà inserire i dettagli relativi al tragitto e dare il via asta, per poi attendere le offerte dei vari driver.