Cosa è il Glicerolo Vegetale USP

l Glicerolo Vegetale utilizzato nelle sigarette elettroniche

Che cos’è il Glicerolo Vegetale USP?

 

Il Glicerolo Vegetale (conosciuto anche con l’abbreviazione USP) è un composto chimico formato da carbonio, idrogeno ed ossigeno. La sostanza, allo stato liquido, non ha colore ed è miscibile in acqua (è detta infatti “igroscopica”, in quanto è capace di assorbire le molecole d’acqua che la circondano), oltre che nell’acetone e nel cloroformio.

 

Come si produce il Glicole Vegetale?

 

Il Glicerolo Vegetale viene prodotto industrialmente tramite reazioni ad alte temperature e grazie all’unione di piccole quantità di reagenti, come l’acido solforico. In fase di reazione, il prodotto contiene una grande percentuale di Glicerolo Propilenico, unito a Glicerolo Dipropilenico ed altri Polipropilen Glicoli.

In seguito ad una fase di purificazione, il Glicerolo Propilenico si può classificare in due gradi: uno industriale ed uno più elevato, detto USP, puro al 99,5% e più.

 

Quali proprietà possiede l’USP?

 

Il Glicerolo Vegetale ha un punto di congelamento molto basso, che diminuisce ancor di più se viene miscelato con acqua grazie alla rottura dei legami idrogeno. Per questo motivo, il Glicerolo Propilenico viene adoperato come componente dei liquidi anti-gelo per motori e non solo.

Il Glicerolo PropilenicoVegetale, inoltre, ha un basso livello di tossicità ed è estremamente biodegradabile (come il più semplice Glicole Etilenico, ugualmente liquido).

 

Come viene utilizzato il liquido USP PG?

 

Il Glicerolo Vegetale USP utilizzato per sigarette elettroniche, è utilizzato anche in molti preparati farmaceutici (ad esempio, come solvente per formulazioni iniettabili, o per uso orale), è usato come umettante in cosmetici, come additivo alimentare (in questi casi si usa la sigla E1520), come ingrediente per oli per massaggi, come solvente per miscelare reagenti (ad esempio, quelli utilizzati per sviluppare le fotografie), come liquido di raffreddamento e non solo.

 

Il Glicole Propilenico può essere classificato come sostanza tossica?

 

La tossicità del Glicerolo Vegetale per l’uomo è molto bassa. Sono molto rari i casi di avvelenamento da PG: questa sostanza, infatti, viene metabolizzata rapidamente dall’organismo e per raggiungere livelli tossici bisognerebbe ingerirne una grande quantità in un breve arco di tempo. Per la sua non pericolosità, il Glicerolo Propilenico è stato classificato come sostanza GRAS, sigla inglese per indicare un prodotto “generalmente riconosciuto come sicuro”.

Anche a contatto con la pelle il Glicolerolo Propilenico non ha dimostrato effetti collaterali, anche se in determinati casi potrebbe risultare irritante per gli occhi e potrebbe portare problemi respiratori se inalato. Per questo, è consigliata cautela nell’utilizzo di sostanze che contengono PG.

 

La dispersione di Glicole Propilenico può risultare dannosa per l’ambiente?

 

Se disciolto in acqua, il Glicerolo Propilenico mostra alti livelli di BOD (Domanda Biochimica di Ossigeno). Questo processo, consumando l’ossigeno presente nell’acqua, può influire negativamente sulla vita dei pesci e degli altri organismi marini che ne necessitano.

Se il livello di ossigeno presente nell’acqua diminuisce, gli abitanti marini migrano verso zone dove la concentrazione di ossigeno è maggiore oppure rischiano di morire, portando così delle modifiche dell’ecosistema che incidono notevolmente nella catena alimentare e sulla sopravvivenza di molte altre specie.