data loss prevention

Data Loss Prevention: come proteggere i tuoi dati

La protezione dei dati tramite i sistemi di Data Loss Prevention (DLP)

L’uso e l’evoluzione dei computer e di internet hanno permesso un’evidente velocizzazione dei tempi di lavoro, una maggiore possibilità di comunicazione ma anche, di contro, una maggiore possibilità di perdita e furto di dati ed informazioni riservate. Per questo motivo esistono moltissime differenti modalità per proteggere il proprio computer da accessi non autorizzati.

Se fino a qualche anno fa, tuttavia, bastavano i classici firewall, le password e gli antivirus, oggi questi mezzi di sicurezza non sono più sufficienti e per avere la garanzia di una protezione totale dei propri dati è necessario puntare su sistemi di Data Loss Prevention (DLP). Cosa sono i sistemi DLP? Sono un insieme di tecniche che permettono un monitoraggio completo, costante e continuo di tutti i dati, siano essi in uso sul computer o in movimento tramite la rete o in archivi fissi o in cloud. Il monitoraggio effettuato dai sistemi di Data Loss Prevention, naturalmente, viene effettuato con il fine di individuare e bloccare tentativi di uso, copia o trasmissione non autorizzati di dati riservati.

Ma come funziona un sistema DLP? Bisogna specificare che quando si parla di Data Loss Prevention, si parla di una serie di strumenti, che possono essere differenti per modo di operare, ossia di controllare il sistema e riconoscere e bloccare eventuali intrusioni non autorizzate. Anche se le metodologie di controllo possono essere differenti, tuttavia, i sistemi di Data Loss Prevention presentano tutti una serie di punti in comune: il primo è sicuramente quello di identificare i dati che devono essere protetti, ossia i dati riservati, sia che siano in uso, in rete o in archivio.

Il passaggio successivo è quello di monitoraggio: i sistemi di Data Loss Prevention sono in grado di controllare i differenti protocolli e gli accessi esterni tramite cui si verifica lo scambio di dati. Le diverse porte (endpoint) e i sistemi di rete sono quindi soggette ad un continuo monitoraggio che non si ferma solo alla superficie, ma esegue il controllo anche sui contenuti rendendo il DLP uno dei mezzi di controllo dati più affidabili e completi.

Naturalmente, l’uso di sistemi di Data Loss Prevention garantisce non solo contro eventuali sottrazioni fraudolente di informazioni, ma anche contro diffusione accidentale di dati riservati, assicurando, quindi, un elevato livello di sicurezza per le informazioni di lavoro.
Quando si parla di sicurezza, infatti, non si deve solo pensare a possibili attacchi da parte di hacker che puntano alla sottrazione o al danneggiamento di dati di lavoro. Molto più spesso la maggior parte di dati viene persa o danneggiata internamente, ossia da persone che erroneamente aprono file o cartelle con contenuti sensibili o che effettuano modifiche in maniera completamente involontaria danneggiando così le informazioni contenute nel file stesso. Questo soprattutto quando i dati di lavoro vengono condivisi su computer personali che vengono utilizzati anche in casa o su tablet e smartphone, sia aziendali che ad uso personale.

Data Loss Prevention e la sicurezza dei dati

Quando si parla di sicurezza informatica è molto importante rivolgersi ad aziende che siano in grado di offrire soluzioni affidabili e sempre aggiornate. Per questo motivo, quanti siano alla ricerca di sistemi DLP professionali possono rivolgersi a Partner Data, azienda che da oltre trent’anni lavora nella protezione contro la pirateria informatica. Azienda leader nella protezione contro la pirateria del software, Partner Data ha costantemente allargato i propri interessi puntando su tutto quanto sia strettamente collegato alla sicurezza, come la distribuzione di soluzioni per il controllo accessi, cifratura dati, firma digitale eccetera. Tra queste soluzioni, naturalmente, non potevano mancare quelle relative al Data Loss Prevention.

data loss preventionIn questo settore, Partner Data promuove il DLP Endpoint Protector, una soluzione la cui sicurezza è sottolineata da premi e riconoscimenti tecnologici. Endpoint Protector è caratterizzato da quattro elementi vitali che possono operare congiuntamente, assicurando una protezione massimale, o essere attivati in maniera differenziale. Questo sistema di Data Loss Prevention è compatibile con i più comuni sistemi operativi, sia per computer fisso (Linux, Mc OS X e Windows) che per dispositivi mobili (Android e iOS).

I quattro elementi che costituiscono il DLP Endpoint Protector sono un Device Control, un Content Aware Protection, un Mobile Device Management e un Enforced Encryption.

Il Device Control, come definito dal nome stesso, effettua un controllo sui dispositivi. In particolare, è in grado di monitorare e controllare tutte le porte USB, gli accessi Wi-FI e le porte seriali ATA (in qualsiasi ambiente), per garantire la massima sicurezza e bloccare l’uso non autorizzato di qualsiasi tipo di periferica di massa, come hard disk esterni, pen drive eccetera.

Il Content Aware Protection rappresenta invece uno strumento di protezione per file sensibili o classificati come tali. Permette di effettuare un controllo e un monitoraggio continui su tutti i file riservati classificandoli tramite l’uso di keywords o raggruppandoli per tipologie. Il Content Aware Protection blocca qualsiasi tentativo di copia non autorizzata o di trasmissione esterna al perimetro aziendale, garantendo quindi il passaggio di informazioni tra computer in rete interna.

Il Mobile Device Management è l’elemento strutturale che permette di proteggere i device mobili, sia in piattaforma Android che iOS. Garantisce il monitoraggio, il controllo e la protezione su tutti i dati classificati come sensibili tramite l’utilizzo di policy centralizzate.

L’ultimo elemento che costituisce l’Endpoint Protector è l’Enforced Encryption, che rappresenta un elemento di gestione e controllo dei dati cifrati sia all’interno del computer che nei cloud. L’Enforced Encryption garantisce sicurezza ed accessibilità dei dati cifrati in ogni momento.

Partner Data distribuisce questo innovativo sistema di Data Loss Protection prodotto dalla Cososys, un’azienda con sede principale in Romania e distaccamenti in Germania e Stati Uniti. Cososys da oltre dieci anni è specializzata in progettazioni di soluzioni DLP di elevato valore tecnologico. In particolare, l’Endpoint Protector è stato riconosciuto come sistema Data Loss Prevention dell’Anno, sia nel 2014 che nel 2015 evidenziando la sicurezza ed affidabilità di questo strumento.

Non solo DLP: altre soluzioni per proteggere i propri dati

Partner Data, oltre alle soluzioni di Data Loss Prevention, distribuisce una serie di differenti prodotti per la protezione e la sicurezza informatica. Quando si devono proteggere i propri dati, infatti, le necessità possono essere differenti a seconda del tipo di lavoro e di dati che si maneggiano. Per questo motivo, prima di selezionare una soluzione DLP, un firewall, un antivirus o altro, può essere conveniente rivolgersi agli esperti di Partner Data per comprendere quale sia la soluzione o le soluzioni che meglio si adattano alle proprie necessità.

I sistemi di sicurezza e protezione offerti da Partner Data partono dall’antivirus, tramite una serie di soluzioni prodotte dall’azienda tedesca G-Data e distribuite in Italia dall’azienda milanese. Ancora, la sicurezza dei dati aziendali passa tramite la gestione delle vulnerabilità e la cifratura dei dati. Partner Data suggerisce soluzioni che permettono di effettuare l’analisi delle vulnerabilità e test di penetrazione che garantiscono il continuo controllo e la sicurezza delle informazioni contenute all’interno del proprio computer.

Infine, il massimo livello di protezione può essere ottenuto tramite la cifratura dei dati, tramite sistemi di crittografia informatica avanzati.

Naturalmente, considerato la sempre maggiore diffusione di dati che girano in rete e di hacker che puntano all’intrusione per divertimento o per interesse specifico, spesso l’uso di un solo sistema di protezione può non essere sufficiente. Per questo motivo, i tecnici di Partner Data consigliano sempre ai propri clienti di effettuare scelte che garantiscano la giusta protezione a seconda del tipo di dati con cui operano.
Se da un lato le soluzioni di Data Loss Prevention rappresentano sicuramente quelle più avanzate per avere un controllo su tutto quanto avviene nel proprio computer o in rete, in determinati casi possono essere necessarie diverse combinazioni di elementi di protezione quali, ad esempio, un antivirus e un sistema DLP oppure un firewall e un sistema DLP. In ogni caso, la scelta di un sistema di protezione o di un altro va valutata sempre insieme a tecnici esperti, in grado di considerare tutti i fattori e le necessità aziendali.

Partner Data, oltre ad offrire differenti soluzioni per la protezione dei file e dei documenti aziendali, garantisce una formazione iniziale per l’uso dei diversi prodotti, in particolare per il funzionamento dei sistemi di Data Loss Prevention. In questo caso, si potrà avere la sicurezza di comprendere il corretto funzionamento di questo sistema di protezione dati. Nel caso della soluzione offerta da Partner Data, ossia l’Endpoint Protector, la conoscenza delle potenzialità dei quattro elementi che lo costituiscono è di fondamentale importanza per comprendere la tipologia di protezione cui sono soggetti i dati.

Infatti, se da un lato i sistemi di Data Loss Prevention funzionano in automatico, una volta installati, ossia senza necessità di continui controlli, dall’altro lato è necessario che in azienda vi sia sempre una persona in grado di comprendere la corretta funzionalità di tali sistemi di sicurezza. Per questo motivo Partner Data garantisce la formazione nell’uso di tali sistemi per poter essere non solo fruitori ma anche conoscitori di tutto quanto ruoti intorno al sistema di Data Loss Prevention dell’Endpoint Protector.