Segni zodiacali: oroscopo Sky

Segni zodiacali e cucina

Lo zodiaco condiziona la vita di tante persone, anche solo per curiosità.

E’ un panorama complesso e variegato, cui, non lo si può negare, individualmente milioni di italiani, ma ciò vale in tutto il mondo, soprattutto in Oriente dove i quadri astrali determinano anche le possibilità di unione matrimoniale nei rapporti tra sensali e famiglie.

Chi più e chi meno chiunque può, e non si vuole sottrarre, affidarsi a quella sorta di curiosità popolare e scaramantica della lettura mattutina dello zodiaco, anche solo per riderci su, o magari per confermare situazioni in corso, amori in ballo, salute e fortuna.

Per non parlare delle consuetudini di fine anno con le previsioni dei trecentosessantacinque giorni dell’intero arco futuro.
Occidentale o cinese, con i suoi animali e le sue caratteristiche popolari e a volte simili, lo zodiaco ci propone schemi, possibilità, tendenze.

Il tema natale è importante, l’ascendente anche, ma se ciò vale in amore, nondimeno lo zodiaco ha ottimi riscontri anche a tavola.
Ogni segno, seduto davanti ad una tavola imbandita ha le sue tendenze, così vogliono le teorie astrologiche, ognuno ha predisposizioni in materia e gusti alimentari ben definiti e nelle quattro categorie astrali (terra, acqua, fuoco, aria) i dodici segni potrebbero, il condizionale è d’obbligo perchè l’ascendente, come sempre, incide in grande misura, avere inclinazioni specifiche a riguardo.

Ad esempio nel blocco di fuoco (Leone, Ariete, Sagittario), la predisposizione a tavola è quella di essere ottimi buongustai, dotati di un forte appetito, i classici eredi di ‘Pantagruel’, il celebre personaggio di F. Rabelais dotato di un appetito quasi insaziabile.
Nella categoria ‘acqua’ (Pesci, Cancro, Scorpione), l’appetito è una sorta di rapporto intellettuale con il cibo, portati più che alla sostanza alla forma, i veri gourmet dello zodiaco, amanti delle fusion e dell’impiattatura artistica.

Nei segni d’aria (Gemelli, Bilancia e Acquario), prevale il senso etereo del cibo, amanti delle diete e della cucina creativa. In questa categoria prevalgono le tendenze etniche, vegan, le nuove tendenze culinarie, il mercato a chilometro zero nell’acquistare prodotti anche rinomati, ma pur sempre d’origine creativa.

Per quelli di terra (Toro, Vergine e Capricorno), è proprio il loro elemento caratteristico, la terra, a determinare il rapporto a tavola con il cibo. Tra loro prevale la rusticità, la tendenza a cibi schietti, genuini, naturali, tradizionali, non golosi come i segni di fuoco ma nemmeno troppo eterei come acqua e aria.

Tra i segni chi è allora il master-chef delle stelle e dei pianeti?

Proprio per le sue caratteristiche, sebbene non sia un ‘Pantagruel’, il cuoco Gemelli riesce ad essere creativo e estroso, appagando i commensali con grande senso della seduzione organolettica e gustativa.

Ma a grande sorpresa è la Vergine ad imporre i suoi gusti, perché è un segno legato alla famiglia, alla tavola, al servizio puntiglioso ed amorevole. Tra gli chef penta-stellati mondiali, Joe Bastianich è proprio un Vergine.

In questo giochino, scopritevi, controllate ascendente e verificate le vostre tendenze.

Ma cercate di mangiare nè come Leoni, nemmeno come Pesci plantonici.
La via di mezzo vince sempre!

Fonte: Speciale Segni zodiacali Sky