Visitare i Sassi di Matera nella splendida Terra di Puglia

sassi-matera-vacanze-puglia

La città di Matera è caratterizzata dalla sua parte più antica, denominata ‘i Sassi’. Si tratta di una città ricavata, scavando la roccia d’origine calcarea chiamata tufo e creando, in questo modo, una serie di abitazioni articolate tra labirinti sotterranei e caverne naturali che si alternano lungo la Gravina, che è un pendio di un profondo vallone fortemente scenografico.

I Sassi sono stati creati anticamente ed era la parte più povera ed umile di Matera che, nel corso dei secoli ha subito ben poche trasformazioni lasciando inalterato un paesaggio quasi fatato di incomparabile bellezza che sfrutta la severa morfologia originaria opportunamente permeata per ricavare luoghi dove abitare e vivere. Questo luogo è stato il fulcro della civiltà contadina che ha vissuto dentro i Sassi che oggi vedono ben altra destinazione.

La particolarità di questo posto è stata utilizzata da registi famosi come Pasolini e Mel Gibson per ambientare dei loro film tale è il loro fascino. In questi ultimi anni sono stati ristrutturati e nobilitati e oggi sono case, ristoranti e sedi di tradizionali botteghe artigiane che richiamano turisti da ogni parte, che possono ammirarli –soprattutto quando calano le ombre che lasciano posto ad una suggestiva illuminazione- come se fosse la scena di un presepe.

 

I Rioni

sassi-matera-puglia

Due sono i rioni principali: Sasso Caveoso e Sasso Barisano che sono inframezzati dal Colle della Civita che è il più antico insediamento della città e centro delle abitazioni in epoca medioevale. E’ di aspetto più antico il Sasso Caveoso che è composto quasi integralmente di case scavate all’interno della roccia calcarea e che sono restate quasi intatte come centinaia di anni fa.

Interessante la visita della chiesa di S.Pietro Caveoso, restaurata recentemente e che rimane sulla estesa piazza omonima da dove si ammira lo scenario maestoso della Gravina con la sua teoria di grotte ed abitazioni sovrapposte che sono collegate le une alle altre dalla strada principale, Via Bruno Buozzi. Ma è sulla piazza principale che si svolge, soprattutto in estate, la movida di Matera arricchita dalla presenza dei tanti turisti che assistono e partecipano agli eventi organizzati per il loro intrattenimento.

Il Rione Sasso Barisano lo si raggiunge tramite Via Madonna delle Virtù che costeggia la Gravina. A differenza di Sasso Caveoso, il rione è quasi totalmente restaurato e sono presenti molte strutture turistiche come alberghi e ristoranti nonché altre attrazioni dedicati ai turisti come il Museo della Civiltà Contadina e la ricostruzione in miniatura dei Sassi.

 

L’itinerario ideale per visitare i Sassi di Matera

vacanze-matera-sassi

Per una razionale visita turistica dei Sassi di Matera, bisogna partire da Palazzo Lanfranchi del XVII secolo che è sede del Museo d’Arte Moderna e Medioevale di Basilicata, dove sono conservati diversi manufatti di differente natura e provenienza che forniscono una testimonianza storica di questa regione. Dopo aver visitato brevemente la vicina Chiesa della Madonna del Carmine si raggiunge Piazzetta Pascoli per godere di una meravigliosa panoramica che da su Sasso Caveoso e sul vicino altopiano.

Continuando a percorrere i caratteristici vicoli e le strette stradine si ammirerà un misto di case contadine e palazzotti nobiliari che accompagneranno il turista fino a Piazza San Pietro Caveoso dove si trova l’omonima chiesa. A poca distanza si può visitare la Casa Grotta, che è un mirabile esempio di una abitazione a struttura mista e in parte ricavata scavando nella roccia, e arredata con mobili e strumenti della locale civiltà rurale.

Imperdibile anche la Chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve che conserva i più significativi affreschi del patrimonio locale.

Per tornare alla zona del Piano, si può utilizzare la dorsale Barocca e sostare per una breve visita di alcune importanti chiese quali quella di San Francesco d’Assisi, la Chiesa del Purgatorio, Santa Chiara. Dopo aver visto la parte medioevale di Matera e dall’esterno la Cattedrale Romanica, su giunge a Piazza Duomo da dove si potrà ammirare una affascinante panoramica del Sasso Barisano.

Il turista potrà quindi conoscere la storia di Matera sin dalla preistoria passando per l’evoluzione urbana, il periodo dello sfollamento dei Rioni e il loro ripopolamento.

I Sassi di Matera, dal 1993 fanno parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO