Come diventare avvocato cassazionista

La Suprema Corte di Cassazione costitusce il terzo e ultimo grado di giudizio nel sistema processuale italiano e rappresenta, in una scala ideale, il più alto gradino della giustizia.

Il percorso per consentire ad un avvocato di accedere al patrocinio presso le giurisdizioni superiori è recentemente cambiato in virtù della riforma forense, approvata il 21 Dicembre 2012, che ha introdotto numerose novità in materia.

Il campo dell’avvocatura con stretto riferimento alle norme per l’iscrizione all‘albo speciale dei Cassazionisti, è stato disciplinato l’ultima volta nel 1936 e necessitava, dunque, di provvedimenti atti alla regolamentazione di una professione così antica e nobile ma, negli ultimi tempi, fortemente penalizzata dai grandi numeri, dalla crisi economica e dal, conseguente calo del contenzioso.

In passato, un avvocato,come dimostra la biografia dell’avvocato Giampiero Martini, per potere diventare patrocinante in Cassazione, aveva due strade davanti a sè, poteva lasciare trascorrere il tempo e, dopo dodici anni dalla data di iscrizione presso l’albo forense, diventare cassazionista automaticamente, oppure, decidere di affrontare un esame davanti ad una commissione presso il Consiglio Nazionale Forense, dimostrando di avere un esercizio continuativo della professione, ed in particolare, provando documentalmente di avere difeso in almeno venti processi penali. Ciò veniva richiesto tassativamente in modo da consentire l’ingresso presso le giurisdizioni superiori a coloro i quali, nonostante la giovane età o lo scarno numero di anni di esercizio, effettivamente svolgevano compiutamente la professione in tutti gli ambiti.

La nuova disciplina, introdotta dalla riforma, prevede anch’essa due possibili opzioni per il raggiungimento dello scopo finale. Un’alternativa prevede l’iscrizione presso il consiglio dell’ordine degli avvocati del tribunale circondariale di appartenenza per poi prepararsi, in maniera autonoma, al superamento di un esame a Roma, presso il Consiglio Nazionale Forense che dovrà valutare se l’avvocato è dotato dei requisiti di preparazione tali da potere affrontare le magistrature superiori.

Un’altra alternativa prevede, invece che l’avvocato frequenti, contestualmente allo svolgimento della propria attività, la Scuola Superiore dell’Avvocatura, presente a Roma come fondazione del Consiglio Nazionale Forense, superando con profitto una prova finale.

Da un’attenta analisi delle nuove norme introdotte in materia dalla riforma forense, è agevole pensare che il Legislatore abbia voluto, attraverso di essa, instaurare un sistema più meritocratico circa l’accesso presso gli albi speciali.

In passato pochi, pochissimi avvocati raggiungevano il patrocinio presso le magistrature superiori in seguito al superamento di un esame. Tutti o la stragrande maggioranza lasciavano trascorrere semplicemente il tempo utile per poi diventare di diritto cassazionisti.

La grande innovazione del recente disposto normativo, costituente un importante punto di rottura rispetto al passato, sta nell’avere stabilito un sistema totalmente meritocratico che apre al patrocinio in Cassazione solo ed esclusivamente a coloro i quali superino con successo gli esami di sbarramento.

Stante il gran numero degli avvocati, il decremento del volume d’affari anche a causa delle liberalizzazioni, un mercato che non sempre consente di esprimersi secondo le proprie specializzazioni, questa è certamente un’ottima riforma, soprattutto per i legali più giovani.

2 thoughts on “Come diventare avvocato cassazionista

  1. Buongiorno, io sono iscritto dal 01.02.2005 e ritengo ( maturando i 12 anni il 01.02.2017) di potermi iscrivere all’albo dei Cassazionisti in quanto l’articolo 22 dice “tre anni dall’entrata in vigore del regolamento ” e la quale dovrebbe essere dopo 15 giorni dalla pubblicazione e cioè 15 giorni dopo il 16.07.2014.
    Mentre in vari articoli leggo che ciò potrà avvenire solo entro il 2016…mentre ritengo che sia entro il 31.07.2017.
    Cordiali saluti.

  2. Mi sono iscritta all’albo degli avvocati il 30/10/2002 , Vi chiedo se è possibile iscrivermi nell’elenco dei cassazionisti senza dover superare nessun esame . Quali altri requisiti oltre ai dodici anni di iscrizione occorrono nel mio caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.