Silvia Saint: Hot Club Sky

Silvia Saint: da manager ad attrice porno

Silvia Saint oggi è considerata come una delle icone del mondo a luci rosse che proviene dalla Repubblica Ceca, grazie agli oltre 250 film alla quale ha preso parte.

Silvia Saint la manager

Silvia Saint, prima di divenire un’attrice hard molto amata su scala mondiale, ricopriva un ruolo totalmente differente in ambiti che avevano ben poco a che fare col cinema porno.
Sylvie Tomčalová, ovvero il vero nome della Saint, lavorava come amministratrice presso diverse aziende della Repubblica Ceca, sua terra natale, ed in particolar modo ebbe l’occasione di lavorare per modo per alcuni hotel di lusso a Zlin.

Ma la ragazza, appena terminati gli studi e subito proiettata nel mondo del lavoro, vide che i guadagni erano molto bassi economicamente e decise di prendere parte ad alcuni filmato amatoriali spinti.

Venendo a conoscenza del fatto che in America si ricercavano nuovi attrici hard, il fidanzato di Silvia Saint la incoraggiò e decise di farla iscrivere per quel semplice provino al quale Silvia decise di recarsi quasi per sfida.

Quello segna il debutto reale dell’attrice della Repubblica Ceca nel mondo dei film a luci rosse realizzati sul solo americano.
Silvia, infatti, riesce a colpire in modo positivo attori, produttori e coloro che realizzarono i casting, riuscendo quindi a lasciare a bocca aperta anche le altre partecipanti visto che Silvia non fece nulla di particolare per essere scelta: solo la sua bellezza le permise di essere selezionata.

Il grande successo ed il primo ritiro

Silvia Saint inizia a lavorare con grandissima frequenza tra il 1997 ed il 2001 circa, prendendo parte ad un grandissimo numero di pellicole.

Questo fino al 2001 quanto appunto, dopo aver rivelato di essere incinta e di aver rotto il fidanzamento col suo storico partner sia nei film che nella vita privata, Silvia decide di lasciare questo particolare mondo.

Per qualche anno Silvia mantenne fede alla sua parola ma poi cambiò idea visto che la possibilità di ottenere denaro in maniera facile poteva essere ottenuta in questo modo.
Silvia però decide di cambiare radicalmente genere il modo tale da mantenere fede alle sue parole.

Il nuovo ruolo di Silvia Saint ed il ritiro finale

Silvia Saint decide di divenire un’attrice che prende parte solo ed esclusivamente alle pellicole lesbiche con un cast formato da tantissimi volti noti femminili del cinema a luci rosse.

La stessa Silvia spiegherà poi di essersi trovata a suo agio in tali ruoli ma di essere etero, mettendo in risalto come l’impegno che aveva siglato rappresentava il solo obiettivo che doveva perseguire.

Solo nel 2009 Silvia Saint decide di abbandonare definitivamente il mondo a luci rosse, dopo aver raggiunto i 250 film in circa 10 anni di carriera, con una frequenza di circa due e un quarto al mese.

L’attrice dichiarerà poi che questo suo secondo ritiro sarà definitivo, aggiungendo che solo un evento imprevisto ed improbabile le permetteranno di cambiare idea e tornare a recitare.

Attualmente le performance di Silvia Saint possono essere seguite sul canale Hot Club Sky ovvero quel particolare canale televisivo che permette di visualizzare diversi film a luci rosse molti dei quali con protagoniste proprio icone hard come l’ex attrice Silvia Saint.