Insonnia in gravidanza: ecco come combatterla

Molte donne in gravidanza dicono che sia difficile dormire perché non riescono a rilassarsi: devono correre in bagno costantemente, hanno crampi alle gambe, hanno schiena e seno dolorante, si sentono eccitate – e ansiose – riguardo all’arrivo del bambino.

Con così tanti cambiamenti in atto, sia fisici che psicologici, non è una sorpresa che circa otto donne su dieci soffra di insonnia e di altri disturbi del sonno durante la gravidanza. E per una donna piena di impegni non è bello ritrovarsi a fissare le lancette dell’orologio nel pieno della notte.

Rimani attiva facendo attività fisica

insonnia durante la gravidanzaSe riesci, prova a fare un pisolino durante il giorno per cercare di recuperare le energie perse durante la notte insonne. Cerca di mantenerti un po’ attiva, sfruttando delle piccole pause per fare anche delle brevissime camminate. Meglio ancora se riesci a praticare alcune attività, come il nuoto, qualche passeggiata o frequentare qualche corso di ginnastica pre-natale. Anche lo Yoga e lo stretching possono aiutarti a distendere i nervi e a riconnetterti col tuo corpo.

Crea un rituale della sera

Inizia a rilassarti prima di andare a dormire creando una sorta di rituale della sera, cercando di andare a letto e ad alzarti sempre alla stessa ora. Fai un bagno caldo, prendi una tazza di camomilla oppure un infuso di valeriana (www.lavaleriana.it) ascolta musica tranquilla, chiedi al tuo partner di massaggiarti i piedi – qualsiasi cosa che ti aiuti a distenderti. Una volta dentro al letto, prova a rilassare i muscoli del corpo in maniera progressiva, concentrandoci prima sui piedi, poi gambe, bacino, pancia, braccia e mani fino a testa e occhi; ciò potrà aiutarti a ripulire la mente e rilassare il corpo e sarà più facile scivolare in un dolce sonno.

La corretta alimentazione

Cerca di evitare caffeina, teina e qualsiasi sostanza eccitante; scegli una dieta sana e ricca di vitamina B, contenuta in frutta, verdura, pesce e cereali integrali. In più, evita di mangiare troppo tardi perché la digestione disturba il sonno.

L’ambiente giusto

Assicurati che la tua stanza sia ad una temperatura adatta per non disturbare il sonno. La luce è soffusa? Delle tende pesanti o di colore scuro possono tenere alla larga una luce troppo forte. È abbastanza tranquilla e silenziosa? In caso contrario, puoi trovare dei video su Internet o utilizzare una sound machine che coprano i rumori della strada con del rumore bianco.

Evita l’ansia

Se non riesci ad addormentarti entro 20 o 30 minuti dopo esserti messa a letto, alzati e vai in un’altra stanza. Leggi una rivista o ascolta un po’ di musica finché non inizierai a sentire la sonnolenza incombere e torna a letto. Quando il sonno non arriva, prova a non preoccupartene. Diventare ansiosi via via che i minuti passano potrà solo peggiorare il problema e far sì che tu ti senta un disastro il giorno seguente. Se pensi di avere un distrubo del sonno, consulta il tuo medico di famiglia. Nel frattempo, ricordati che l’insonnia può essere frustrante, ma durante la gravidanza è perfettamente normale soffrirne.